Katia Follesa dimagrita: la malattia dell’attrice comica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39
0
1911

Accuse contro Katia Follesa, che sarebbe dimagrita troppo: la malattia dell’attrice comica e la scelta di mettersi a dieta per ragioni di salute.

(screenshot video)

“Ora sei troppo gnocca per far ridere”, un’accusa dai contorni a dir poco assurdi quella che viene mossa a Katia Follesa, la nota attrice comica, diventata famosa dopo Zelig nel 2004  e ora protagonista su Cake Star su Real Time. Ha perso 18 chili e per questo è stata vittima di body shaming. In tanti sottolineano come sia irriconoscibile e sia abbia esagerato con la dieta. L’odio social le si riversa contro in maniera incredibile, quasi inquietante.

Leggi anche: Platinette irriconoscibile: la nuova vita di Mauro Coruzzi

Di cosa soffre l’attrice Katia Follesa: body shaming contro di lei

Lei replica alle accuse: “Bisogna capire quanta importanza si voglia dare alla cosa, perché se continui a darle importanza, non metterai mai a tacere queste voci. Invece, se la chiudi e vai avanti a fare il tuo, magari sei più serena. Io, comunque, bassa o alta, magra o grassa, continuo a fare il mio lavoro. Ho solo iniziato a volermi più bene e sì, con costanza ho fatto una dieta”.

Dietro la necessità di mettersi a dieta a volte ci sono anche dei problemi di salute, non solo un approccio diverso col proprio corpo e sicuramente Katia Follesa ne sa qualcosa. Infatti, la donna soffre di cardiomiopatia ipertrofica. Si tratta di una patologia spesso asintomatica, che quasi sempre consente di fare una vita normale, ma che può anche portare ad aritmia e a conseguenze molto gravi. Per questo è testimonial del Progetto Cor, del Gruppo Ospedaliero San Donato Foundation. Si tratta di un progetto che ha l’obiettivo di migliorare la vita dei cardiopatici.