Baarìa, storia vera o finzione: tutto sul capolavoro di Tornatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:14
0
398

Baarìa, uno dei film più belli (e criticati) del regista siciliano ha un cast ricco e composto da molti famosi attori italiani

Baarìa
Screen film

Ogniqualvolta Baarìa va in onda ottiene sempre un discreto successo, nonostante sia un film abbastanza conosciuto. La pellicola ha ormai 11 anni (nei cinema nel settembre 2009) ed è certamente una delle più emozionanti del regista di Bagheria Giuseppe Tornatore, anzi, del regista di Baarìa.

Il film infatti si chiama come anticamente veniva chiamata la città natale del regista in provincia di Palermo. Non mancarono le critiche negative quando andò nelle sale cinematografiche: i costi di produzione non furono proprio bassi e in considerazione all’incasso del botteghino ci si aspettava di meglio. Anche gli animalisti insorsero per la scena del vitello ammazzato. Ma come spesso accade successivamente il film ottenne più successo.

Con le magistrali musiche del maestro Ennio Morricone, Baarìa racconta uno squarcio di storia italiana (e siciliana in particolare) dal fascismo agli anni ’80. Il protagonista e Peppuccio Torrenuova che durante il regime di Mussolini era un bambino delle elementari. Crescendo, però, le idee della dittatura non gli restano in testa, anzi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Volente o nolente”, Ligabue ed Elisa di nuovo in coppia dopo quindici anni

Baarìa, un cast eccezionale

baaria
Il regista Giuseppe Tornatore (Getty Images)

Dallo sbarco degli americani in Sicilia al referendum per la forma statale del 2 giugno 1946, Torrenuova sceglie la repubblica e l’iscrizione al Partito Comunista Italiano portando avanti le battaglie tipiche della sua terra, dalla lotta per le terre accanto ai contadini all’antimafia.

Non mancano, però, critiche a quella che all’epoca quasi tutti i comunisti del mondo vedevano come il punto di riferimento, l’Unione Sovietica. Nessun biasimo esplicito, ma il viaggio dell’uomo diventato nel frattempo padre lo segna profondamente. Ma come ogni buona storia ciò che lascia di stucco e tanti punti interrogativi è il finale.

Il film sotto molti aspetti ricorda un altro capolavoro di Tornatore, Nuovo Cinema Paradiso: non solo per le magnifiche musiche del maestro Morricone ma per il taglio storico e sentimentale che hanno entrambi i film, apprezzati di più successivamente che al momento dell’uscita nelle sale.

Sono tanti i volti noti del cinema italiano. Il protagonista è Francesco Scianna accompagnato dalla bellissima Margareth Madè (ma moglie Mannina). Degli attori siciliani da segnalare Ficarra e Picone, Leo Gullotta, Luigi Lo Cascio, Gaetano Aronica, Enrico Lo Verso, Nino Frassica e tanti altri nati sull’isola.

Tra gli altri nomi più importanti, Giorgio Faletti, Roul Bova, Monica Bellucci, Laura Chiatti, Vincenzo Salemme, Michele Placido e Lina Sastri, Angela Molina ed Elena Russo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Christian De Sica rivela: “Ho avuto il Coronavirus, ma sono guarito presto”