Tragedia a Vicenza: si ribalta il trattore, muore 32enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:01
0
58

Tragedia in provincia di Vicenza a Costabissara. L’operaio lavorava a dei tubi fognari. Indagano i carabinieri

Vicenza
Tragedia a Vicenza (foto vigili del Fuoco)

Vicenza piange una vittima di 32 anni per il drammatico incidente avvenuto oggi in via Mondeo a Costabissara. Il mezzo sul quale l’uomo stava lavorando si è ribaltato, uccidendolo. Secondo una prima ricostruzione pare che il 32enne non sia morto sul colpo.

Quando sono intervenuti i soccorsi del 118 e i Vigili del fuoco l’uomo era privo di coscienza ed hanno provato a rianimarlo. La manovra cardiopolmonare è stata fatta anche dagli uomini dell’elisoccorso, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Il fatto è rubricato come incidente sul lavoro. La vittima stava lavorando con il padre nell’installazione di tubi fognari in uno scavo nel comune di Costabissara. Le indagini per ricostruire le cause e le dinamiche dei fatti sono affidate ai carabinieri.

La vittima pare sia stata travolta da una massa di terra che il mezzo aveva asportato. È probabile che l’eccessivo peso abbia causato il ribaltamento. Soccorso prima dal padre, è stato portato in una casa a Gambugliano. Purtroppo tutti i tentativi di salvargli la vita sono stati vani.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Al Qaeda, indiscrezione dall’Arabia Saudita: “Al-Zawahiri è morto”

Incidente a Vicenza, stamattina un’altra vittima a Orgiano

A Orgiano, sempre nel Vicentino, oggi è stata spezzata un’altra giovane vita. Un 25enne con la sua Smart è uscito fuori strada ed è morto sul colpo. Federico Ruzza era il suo nome e proprio oggi avrebbe compiuto gli anni. Era residente a Zimella, in provincia di Verona.

Come nel pomeriggio per l’incidente a Gambugliano, anche in questo caso era intervenuto il personale del Suem che purtroppo non ha potuto fare altro che constatare il decesso.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Valentina Pitzalis, dalle accuse di omicidio all’assoluzione

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Michelle Hunziker vittima di violenza: “Spesso si continua a subire”