Blitz a Roma, 28 arresti per droga e camorra: clan Senese coinvolto

0
508

La maxi retata è scattata a Roma dopo la scoperta dell’operatività di un cartello di droga capeggiato dal boss di camorra Michele Senese. 

Alle prime ore della mattina i Carabinieri del comando provinciale di Roma hanno dato il via a un maxi blitz anti camorra tra Lazio, Campania e Veneto. L’operazione, tra elicotteri e sirene spiegate, ha portato a 28 arresti: coinvolto anche il noto boss Michele Senese, detto anche “O Pazz”, che secondo le indagini avrebbe gestito un cartello di droga. Tra i gruppi coinvolti negli affari vi è anche quello di Fabrizio Piscitelli, conosciuto come “Diabolik”, l’ultra della Lazio ucciso in un agguato a Roma nel 2019.

Ti potrebbe interessare anche -> Incidente mortale sulla Pontina: uomo investito da un tir

Operazione anti camorra a Roma: i dettagli della retata

L’ordinanza di custodia cautelare per le 28 persone è stata disposta dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia. Gli indagati sono stati ritenuti appartenenti a un’organizzazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e, a vario titolo, di estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali, tentato omicidio, trasferimento fraudolento di valori e reati aggravati dal metodo mafioso.

Secondo le indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, a operare nel traffico di sostanze stupefacenti erano distinti gruppi con ruoli precisi, sotto la direzione di Michele Senese, a capo dell’omonimo clan camorristico. Il boss, di origini napoletane, è anche chiamato “O Pazz” per via delle sue perizie psichiatriche, considerate spesso un escamotage per evitare il carcere.

Ti potrebbe interessare anche -> Riccione, stupro sulla cugina minorenne: ragazza di 12 anni rimane incinta