La zirconia tra resistenza ed estetica: ecco i vantaggi negli impianti dentali

0
348

L’utilizzo della zirconia negli impianti dentali è ormai tra le tecniche attuali più innovative del settore.

zirconia impianti dentali

Da quando la zirconia, frutto di un’incessante ricerca scientifica, è stata introdotta nella realizzazione delle corone dentali, il settore dell’implantologia è stato rivoluzionato. Il materiale, per le sue caratteristiche speciali e innovative, offre numerosi vantaggi rispetto a quello in titanio anche di ultima generazione. Dalle tempistiche dell’intervento alla resistenza, dall’estetica alla bicompatibilità, la zirconia permette di garantire agli impianti dentali gli standard più elevati.

Il materiale deriva da un ossido che, combinato con l’ossigeno, diventa di estrema durezza e traslucenza. Mentre le corone in metallo-ceramica, fino a qualche anno fa le più diffuse nell’ambito delle protesi dentali, possono lasciare scoperta una linea scura di metallo tra la parte bianca della ceramica e le gengive (il cosiddetto colletto dentale nero), la zirconia per la sua durezza naturale permette di fare a meno della “camicia” interna di metallo nell’impianto.

Ti potrebbe interessare anche -> Qualità della vita: Pordenone è la città migliore in Italia

Impianti dentali in zirconia: tutti i vantaggi

Gli impianti realizzati in zirconia sono ormai quelli più in voga nel settore. L’innovativo materiale, essendo bianco e biomimetico, a differenza del titanio consente di ottenere il massimo dal punto di vista della resa estetica. Inoltre non si tratta di una protesi invasiva, perché risultando invisibile anche nei casi di gengive particolarmente sottili, non richiede casi di innesti.

Avendo poi un’elevata capacità di osteointegrazione, i pazienti non rischiano nemmeno reazioni allergiche, rispetto a quanto può invece accadere con gli impianti in metallo. Per quanto riguarda la resistenza, è stato dimostrato che la zirconia è tre volte più resistente rispetto al titanio, perciò la possibilità di rischio di frattura dell’impianto è ancor più ridotta. La zirconia, in aggiunta, è particolarmente resistente a placca e tartaro, che possono dare origine a spiacevoli infiammazioni.

I vantaggi riguardano anche le tempistiche dell’intervento, decisamente minori rispetto a quelli classici: è possibile anche terminare l’impianto in un’unica seduta. L’unico svantaggio della zirconia potrebbe essere il costo, un po’ più elevato rispetto alle corone realizzate con altri materiali. Tuttavia i numerosi vantaggi offerti giustificherebbero senz’altro la spesa.

Ti potrebbe interessare anche -> Cashback di Natale: come funziona e come ottenere il bonus