Covid, Michael Antonelli è morto a 21 anni: ciclismo in lutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:49
0
308

Per l’ex promessa del ciclismo Michael Antonelli, che stava affrontando un percorso riabilitativo in seguito all’incidente del 2018, è stato fatale il contagio da coronavirus.

Michael Antonelli

È morto ieri, giovedì 3 dicembre, Micheal Antonelli, il giovane ciclista della Mastromarco Sensi Nibali vittima di un gravissimo incidente nell’estate del 2018 durante la 72edisma edizione della Firenze – Viareggio. Il ragazzo, che aveva da poco compiuto 21 anni, era risultato positivo al Covid a fine novembre ed era stato ricoverato all’ospedale di San Marino per una grave crisi respiratoria. Il contagio ha peggiorato un quadro clinico già complicato, rivelandosi fatale.

La morte dell’ex promessa del ciclismo sammarinese è arrivata dopo due anni e 4 mesi da quel terribile incidente che gli ha cambiato la vita. La gara era la classica per dilettanti Elite Under 23. Dopo 91 km di corsa, Antonelli precipitò in un dirupo e fu trasferito in condizioni disperate con l’elisoccorso all’ospedale Careggi di Firenze. Da quel momento il giovane ciclista ha iniziato un lungo e faticoso percorso riabilitativo, che negli ultimi mesi lo aveva portato a un iniziale miglioramento.

Ti potrebbe interessare anche -> Covid: i decessi negli Usa salgono a 3.157. Obama, Bush e Bill Clinton uniti per la campagna di vaccinazione

L’addio della Mastromarco Sensi Nibali a Michael Antonelli

La squadra del giovane ciclista sammarinese ha pubblicato una triste nota d’addio sul suo sito, sottolineando che dal giorno del tragico incidente del 2018, Michael Antonelli non aveva mai smesso di lottare restando però sempre attaccato alla vita, “accompagnato dalla famiglia, in particolare dalla mamma Marina, il fratello Mattia, come lui giovane corridore, e i nonni”.

“Quel filo sottile di speranza alla fine si è spezzato”, si legge nel messaggio. La Mastromarco Sensi Nibali ha spiegato che tutta la famiglia del ragazzo era stata contagiata dal coronavirus: “La mamma e il fratello sono stati posti in isolamento a casa, mentre Michael, viste le problematiche del suo caso, era stato subito ricoverato in ospedale”.

Ti potrebbe interessare anche -> Addio a Cipriano De Meo, il frate esorcista: una vita contro il diavolo

Per Antonelli sono state prese tutte le precauzioni dallo staff medico, che ha deciso di portarlo subito in terapia intensiva. “In breve tempo purtroppo il quadro clinico è degenerato e Michael, già sofferente, non è riuscito a vincere quest’ultima battaglia troppo dura anche per un guerriero come lui”, ha scritto la squadra di ciclismo.