Inter-Bologna 3-1, Lukaku, poi doppietta di Hakimi: Tabellino e Highlights

0
1056

Nerazzurri solidi e convincenti. Al Bologna non basta il gol di Vignato

Inter-Bologna: Tabellino e Highlights

Inter-Bologna 3-1, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Inter-Bologna Tabellino e Highlights – Sotto il diluvio di Milano, a San Siro l’Inter vuole dare seguito alla scia positiva dopo la vittoria in Serie A contro il Sassuolo e in Champions League contro il Borussia Moenchengladbach. Questa volta l’avversaria nell’anticipo di campionato è il Bologna, prima della prossima decisiva partita di coppa contro lo Shakhtar Donetsk. Conte per l’occasione sceglie il suo classico 3-5-2, ma in attacco al fianco di Lukaku viene data nuovamente fiducia a Sanchez al posto di Lautaro. Il cileno quest’anno sembra in ottima forma, dopo un avvio di stagione con qualche problema fisico. Sinisa Mihajlovic, che nella conferenza stampa della vigilia si è lamentato di una talpa nello spogliatoio che racconterebbe le sue scelte tattiche in anteprima ai giornalisti, schiera in attacco Barrow e Palacio, con Soriano incursore alle loro spalle.

Vantaggio e raddoppio

Il Bologna non si distingue particolarmente per la porta inviolata e i tanti gol subiti da Skorupski. L’obiettivo non si realizza neanche in casa dei nerazzurri, perché già al 16′ un cross di Perisic trova Lukaku in area, che in due tempi riesce a calciare in porta portando l’Inter in vantaggio. Il Bologna reagisce con qualche tiro, ma la maggior parte delle conclusioni sono deboli e di facile cattura per Handanovic. Con qualche azione avvolgente e prolungata i nerazzurri cercano il raddoppio, ma l’occasione più lampante è di nuovo per l’attaccante belga, che in contropiede accelera con il pallone su assist di Sanchez, ma viene murato da un’ottima uscita di Skorupski. Ottimo tempismo per il portiere dei rossoblù, chiamato oggi agli straordinari. Gli interventi dell’estremo difensore però non sono sufficienti a tenere in partita il Bologna, perché proprio un minuto prima di entrare negli spogliatoi per l’intervallo è Hakimi a bruciare tutti con un ottimo stop in area che gli permette di posizionarsi il pallone nel modo migliore per accompagnarlo in rete con un piatto mancino. A questo punto Mihajlovic deve giocarsi tutte le sue carte nel secondo tempo.

La ripresa

Per il secondo tempo Mihajlovic effettua diversi cambi cercato di riaprire la partita. L’Inter si propone sempre in avanti, controllando facilmente il gioco, ma da un contropiede è il neoentrato Vignato a ribattere in gol all’altezza del secondo palo. Un 2-1 che lascia presagire altre emozioni, ma queste si raccolgono tutte nell’accelerazione formidabile di Hakimi che solo due minuti dopo firma la doppietta personale incrociando il tiro e battendo di nuovo Skorupski sulla sua destra. Palla all’angolino forte e imprendibile. Da questo momento Conte sceglierà il turnover, inserendo anche Lautaro, ma è il Bologna a spingere nella speranza di accorciare nuovamente le distanze. La difesa dei padroni di casa non si fa però superare, neanche dopo i tre minuti di recupero. I nerazzurri raccolgono così altri tre punti preziosi per la corsa allo scudetto e possono così iniziare a pensare già da stasera al confronto in coppa con lo Shakhtar Donetsk. Il passaggio del turno dipenderà però dal risultato tra Real Madrid e Borussia Moenchegladbach, le altre due squadre del girone di Champions League che, pareggiando, potrebbero eliminare i nerazzurri costringendoli a rientrare solo in Europa League.  

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Torino 2-1: i bianconeri vincono in rimonta

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Inter-Bologna: Tabellino e Highlights

Reti: Lukaku 16′, Hakimi 45′, Vignato 67′, Hakimi 69′

Inter (3-5-2): Handanovic, Bastoni (D’Ambrosio 83′), De Vrij, Skriniar, Perisic, Gagliardini, Brozovic, Vidal (Barella 71′), Hakimi (Darmian 71′), Sanchez (Eriksen 91′), Lukaku (Martinez 71′).
Allenatore: Antonio Conte

Bologna (3-5-2): Skorupski, Danilo, Tomiyasu, Medel (Dominguez 63′), Hickey (Khailoti 63), Soriano, Svanberg (Vignato 63′), Schouten, Silvestri, Barrow (Rabbi 79′), Palacio (Vergani 79′).
Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Arbitro: Paolo Valeri
Ammoniti: Hickey, Hakimi, Danilo
Espulsi:

Highlights QUI