Verissimo, l’annuncio di Marco Carta: “Dopo il Covid mi sposo”. I dettagli

0
481

Marco Carta esce allo scoperto e svela da Silvia Toffanin a Verissimo il suo primo progetto dopo la fine della pandemia: le nozze con il proprio compagno Sirio.

Verissimo Nozze Marco Carta

Straordinaria partecipazione del cantante Marco Carta alla puntata di “Verissimo” in onda oggi, 5 dicembre, su Canale 5. L’artista di Cagliari, alla padrona di casa Silvia Toffanin, ha fatto due clamorose rivelazioni. Vediamole nel dettaglio.

Il ritorno al Festival di Sanremo

La prima, professionale, la voglia di tornare a cantare al Festival di Sanremo. Marco Carta ha al suo attivo una sola, incredibile, partecipazione. Quella del 2009 quando, a sorpresa, si aggiudicò la vittoria finale  con il brano “La mia forza”. Veni, Vidi, Vici. Da allora Carta non è mai più tornato sul palco del Teatro Ariston. “Vorrei davvero tornare” ha rivelato alla Toffanin

Verissimo, Marco Carta annuncia le nozze con Sirio

La seconda è invece personale, molto personale. Marco Carta ha rivelato a Silvia Toffanin che la prima cosa che farà quando sarà finita l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da coronavirus Covid-19 sarà sposare il suo compagno Sirio.

Verissimo, Marco Carta racconta il progetto con Sirio

“Stiamo insieme da sei anniha raccontato Marco Carta a Verissimoci ho pensato molto ed è arrivato il momento. Ma vogliamo festeggiare con amici e famiglia e ora non è possibile”. Delizioso il commento social di Sirio che arriva in diretta : “Nonostante tutto quello che è capitato siamo riusciti a non perderci”. E l’augurio alla coppia: “Speriamo che ora il destino ci porti la serenità a cui corriamo dietro”.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Finale Tale e Quale Show, Carlo Conti mantiene la promessa: i dettagli

La commozione del cantante di Cagliari

Dopo un momento di, comprensibile, commozione proprio sulla capacità di commuoversi Marco Carta ha chiuso l’intervista. La commozione che lo assale ogni volta che pensa alle persone andate via durante la pandemia. La commozione che vive “in tanti momenti della mia Giornata” per la perdita della Mamma quando aveva solo 12 anni. La commozione che arriva quando pensa a quanto manca il lavoro e il contatto con il pubblico. Che sia davvero il Festival di Sanremo il momento per vederlo di nuovo felice?