Hugo Maradona, la partita col fratello Diego: occasione unica – VIDEO

0
827

Un video in cui si racconta una partita davvero storica Hugo e Lalo Maradona in campo col fratello Diego: occasione unica.

(Allsport/Getty Images)

Hugo Maradona classe 1969 è il fratello meno noto di Diego Armando e sarà tra i protagonisti di Domenica In, in onda su Raiuno oggi alle 14. Dopo gli inizi nell’Argentinos Juniors, nel 1987 approda in Italia. Fu portato al Napoli proprio dal fratello più famoso, ma non giocò mai coi partenopei. Finì in prestito all’Ascoli guidato da Castagner per farlo ambientare nel calcio italiano. Non sfondò però mai. Il calciatore passa quindi al Rayo Vallecano, dove colleziona 29 presenze e 3 reti.

Ti potrebbe interessare anche -> Lalo Maradona, il fratello ‘dimenticato’ di Diego e Hugo

Hugo Maradona e il ricordo di una partita storica con Diego

La squadra finisce il campionato all’ultimo posto e il fratello minore di Maradona passa in Austria, dove viene tesserato dal Rapid Vienna. L’esperienza si conclude con 17 presenze e zero reti, quindi il passaggio in Venezuela, al Deportivo Italia e Giappone. Qui probabilmente gioca i suoi anni migliori, ma non riesce mai a sfondare nel calcio che conta. Terminata la carriera, torna a Napoli, dove sposa Paola e inizia ad allenare in campionati minori. La morte di Diego lo ha sconvolto: “Questa maledetta pandemia non ci consente alcun tipo di spostamento. Non so che dire, provo un dolore straziante. Vorrei stare lì ed invece non posso partire”, le sue parole al Mattino di Napoli.

I due fratelli hanno un terzo fratello anche esso calciatore, ovvero Raul. La sua carriera è stata molto simile a quella di Hugo Maradona e anzi i due destini si sono incrociati nel campionato nipponico. Raul Maradona, Lalo per tutti, venne acquistato dal Granada a cui fece firmare una clausola dove si obbligava la squadra a farlo giocare almeno una partita con Diego e Hugo. Questo avvenne puntualmente il 15 novembre 1987, quando in amichevole il Granada sfidò gli svedesi del Malmö, allo stadio Los Carmenes. La partita finì tre a due per gli spagnoli e il Pibe de Oro – che per l’occasione scese in campo con la maglia numero 9 – segnò anche un gol su punizione.

Ti potrebbe interessare anche -> Maradona, parla il fratello Hugo: “Non meritava di essere lasciato solo”