Cska Sofia-Roma, dove vederla. Spazio ai giovani

0
274

Fonseca pronto a sperimentare. Cento volte in Europa di Pedro

Cska Sofia-Roma, dove vederla

Cska Sofia-Roma, dove vederla


Cska Sofia-Roma, dove vederla –
In termini di classifica sarà solo una passerella, con una partita che non avrà alcuna influenza. La Roma non solo è già qualificata, ma si è garantita il primato nel girone già con un turno di anticipo, rispetto alla sesta e ultima sfida della prima parte dell’Europa League. In attesa del sorteggio per i sedicesimi, con i giallorossi che non incontreranno da testa di serie le squadre che scenderanno dalla Champions League perché terze nei rispettivi gruppi della massima competizione europea, Paulo Fonseca avrà modo di sperimentare e di far scendere in campo molti giovani. Contro il Cska Sofia ci sarà modo di mettere alla rpova in un grande palcoscenico il vivaio di Trigoria, al fianco di un giocatore esperto come Pedro, che in Europa e nel Mondo con la Spagna ha già vinto tutto (diretta tv dalle 18:55 su Sky Sport 253). Arbitrerà il bosniaco Irfan Peljto.

Così in campo

Contro il 3-4-3 che schiererà Akrapovic, Fonseca risponderà con una squadra reinventata, con libertà di gioco e sperimentazione. In difesa Juan Jesus, Fazio, Kumbulla, a centrocampo Villar e Diawara, mentre Mayoral sarà l’unica punta, spalleggiata però da Pedro e dal giovane Milanese, che l’Europa League l’ha già assaggiata, più per emergenza dei giallorossi che per volontà di inserire giovani titolari. In fascia ci saranno invece Calafiori, altro giovane romano che sta accumulando minuti sulle gambe, e Bruno Peres.

Linea verde

Questa sera invece Fonseca, dopo anche l’approvazione incassata dai Friedkin per l’aumento di capitale della società da 210 milioni, potrebbe far giocare in Bulgaria ben quattro nuove leve. Oltre al trequartista Milanese, potrebbero trovare spazio anche il centrocampista Tripi, l’attaccante esterno Ciervo e il centrocampista centrale Bove, del quale gli addetti ai lavori di Trigoria hanno sempre detto un gran bene. Una partita come questa sarà il pretesto migliore per far prendere loro confidenza con i grandi palcoscenici. Accanto a loro l’esperienza di Pedro farà la differenza, dopo aver vinto tantissimi trofei, tra i quali Europeo e Mondiale con la Spagna, Champions League e Supercoppa Europea con il Barcellona, Europa League con il Chelsea. Per lo spagnolo, che srà titolare per via della squalifica in Serie A e del cartellino rosso rimediato contro il Sassuolo di De Zerbi, la partita contro il Cska Sofia sarà un traguardo storico, ma questa Roma non vuole fermarsi all’accesso ai sedicesimi ed è pronta ad andare avanti anche nella fase successiva. Sbrigata la pratica di proforma, per un po’ i giallorossi potranno concentrarsi solo sul campionato.

 

Potrebbe interessarti anche -> Inter-Shakhtar 0-0: nerazzurri fuori dall’Europa

Segui l’Europa League su Twitter