Figline, trovati 3 cadaveri in casa: la madre morta di tumore, i figli si sono uccisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:31
0
364

I decessi delle 3 vittime risalgono a novembre. L’allarme è scattato dopo le segnalazioni dei vicini di casa. 

Aversa
Getty Images

Da un mese e mezzo erano morti nella loro casa nel centro storico di Figline Valdarno, in provincia di Firenze, ma nessuno si era accorto di nulla. L’allarme è scattato dopo la segnalazione di una vicina che aveva avvisato le autorità insospettita dal forte odore che proveniva dall’appartamento. Madre, figlio e figlia non si vedevano da giorni e dalla loro casa non proveniva nessun rumore.

Leggi anche -> Napoli, ucciso Ciro Caiafa: era il padre del ragazzo morto in Via Duomo

Figline: trovati 3 cadaveri in casa

Dopo la chiamata della vicina di casa avvenuta nella mattinata di ieri, 30 dicembre, sul posto si sono precipitati gli agenti della polizia municipale di Figline e i vigili del fuoco che hanno dovuto sfondare la porta perché chiusa dall’interno con doppia mandata. Una volta entrati, la tragica scoperta. Nell’appartamento giacevano i corpi senza vita di 3 persone: Luigia Teresa Etteri, 77 anni, il figlio Massimo Del Bianco Giovanella, 51 anni e sua sorella Francesca Del Bianco Giovanella, di 46 anni.

I carabinieri del nucleo investigativo fiorentino e i militari della Compagnia di Figline Valdarno, coordinati dal PM Gianni Tei, hanno capito ciò che era successo solo dopo 7 ore di sopralluogo. Le morti dei 3 familiari sono legate tra di loro: Luigia sarebbe morta a causa di una malattia arrivata ormai in fase terminale. I suoi 2 figli, invece, non avrebbero retto il dolore per la perdita dell’anziana rientrata dal Venezuela nel 2018, e hanno deciso così di togliersi la vita, ingerendo prima i medicinali della madre e poi recidendosi la giugulare.

Nel pomeriggio di ieri le salme dei figli sono state trasferite all’istituto di Medicina legale di Firenze per l’autopsia: si dovrà accertare, infatti, se sia stato Massimo ad accoltellare alla gola la sorella Francesca e poi si sia tolto la vita, o se la sorella abbia seguito le azioni del fratello maggiore.

Leggi anche -> Tragico incidente dopo il turno in ospedale: addio alla dottoressa Silvia Camilli

I corpi di Massimo e Francesca sono stati ritrovati nella camera da letto matrimoniale, mentre quello di Luigia è stato ritrovato sul letto della stanzina in cui dormiva. Al polso aveva ancora il bracciale dell’ospedale, da cui era stata dimessa lo scorso 10 novembre. In un primo momento si era ipotizzato che l’omicida potesse essere il padre, ma con il passare delle ore è caduto il sospetto, dato che questo era già morto da 12 anni.