Falkland-Malvine, l’Argentina condanna le manovre militari del Regno Unito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30
0
61

Secondo il governo argentino il Regno Unito ha occupato illegittimamente le isole Falkland-Malvine per le sue esercitazioni militari.

falkland-malvine
PABLO PORCIUNCULA BRUNE/AFP via Getty Images

Non accenna a diminuire la tensione tra Regno Unito e Argentina nella isole Falkland-Malvine. Dopo le recenti esercitazioni militari inglesi sul territorio, il governo argentino ha espresso attraverso una nota ufficiale “una energica condanna”, giudicando le operazioni “una dimostrazione di forza ingiustificata”.

Secondo l’Argentina, il Regno Unito sta mandando segnali opposti rispetto ai numerosi appelli delle Nazioni Unite per trovare una soluzione pacifica e definitiva alla controversia sulla sovranità, in conformità con il diritto internazionale.

Nel comunicato divulgato dal governo argentino si legge che “la Repubblica Argentina, attraverso il Ministero degli Esteri e il Segretariato delle Malvine, dell’Antartide e dell’Atlantico del Sud, rifiuta con massima fermezza lo svolgimento di queste manovre militari nel territorio illegittimamente occupato”.

Ti potrebbe interessare anche -> Proteste Pro Trump: donna uccisa in Campidoglio

La guerra nelle isole Falkland-Malvine

La controversia sulle isole Falkland-Malvine, sotto controllo coloniale britannico dal 1833, nacque in seguito a un breve ma cruento conflitto armato tra Argentina e Regno Unito che si svolse nel 1982, causando la morte di 649 soldati argentini e danneggiando l’assetto sociopolitico del Paese sudamericano.

Le isole contese fanno parte di tre arcipelaghi e sono situate nell’Atlantico Meridionale a circa 500 km dall’Argentina e 13mila km dal Regno Unito. Tra aprile e giugno di 39 anni fa il generale Leopoldo Galtieri, all’epoca presidente argentino, decise di rivendicarne la sovranità spinto dal sentimento nazionalistico.

Ti potrebbe interessare anche -> La suocera della donna uccisa a Capitol Hill: “Non so davvero perché abbia deciso di farlo”

Il Regno Unito fu colto di sorpresa ma riuscì a respingere l’esercito sudamericano attraverso una task force navale. Dopo un sanguinoso conflitto, i britannici prevalsero sull’Argentina, tornando sotto controllo del territorio. Il Paese sudamericano, che sostiene di aver scoperto per prima le isole, continua ancora oggi a reclamare la loro sovranità. Da qui il doppio nome Falkland-Malvine.