Niccolò Pagani: “Faccio il professore, sarei un codardo se…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15
0
104

Cosa fa Niccolò Pagani dopo L’Eredità: vi ricordate il campione del quiz show, oggi dice: “Sarei un codardo se…”.

(screenshot video)

In molti si ricorderanno di Niccolò Pagani per la sua incredibile partecipazione al quiz show “L’Eredità”, il più longevo della televisione italiana. Il campione che non ha vinto nulla, in queste settimane, è spesso protagonista del pomeriggio di Raiuno come “affetto stabile” di “Oggi è un altro giorno”, programma condotto da Serena Bortone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Niccolò Pagani dopo L’Eredità: vi ricordate il campione del quiz show

34enne professore di liceo, poco più di un anno fa, Niccolò Pagani è diventato campione del programma L’Eredità per poi abbandonare la gara, spiegando pubblicamente di essere intenzionato a tornare tra i suoi ragazzi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Niccolò Pagani, il prof dell’Eredità diviso tra scuola e tv

Le parole di Niccolò Pagani: il professore e il Coronavirus

Qualche mese fa, dopo l’estate, sostenne in un’intervista al Corriere della Sera: “Io sono per il rientro a scuola a tutti i costi, in presenza e con lo stesso numero di ore. Se c’è bisogno per contenere la diffusione e proteggere le fasce adulte, i genitori e i nonni, i ragazzi devono farlo”. Su quello che è ‘l’isolamento’ del bambino rilevava: “Che differenza c’è col bambino che rimane dal bidello dopo essere caduto, in attesa di un genitore, perché piange e non vuole tornare in classe? Lo si fa da 100 anni”.

Insomma, sentendo Niccolò Pagani era evidente la sua volontà di tornare a scuola: “Io ho 34 anni: non posso giudicare chi ha l’asma o una certa età. Ma non vedo l’ora. E non mi sono mai posto il problema della possibilità di contagio. Mio padre è medico, ha 68 anni ed è sempre andato in ospedale tutti i mesi del lockdown. Se ora io non tornassi in classe per paura, non starei bene con me stesso”. Oggi, dopo quanto accaduto con la seconda ondata, la penserà ancora così?