Silvio Berlusconi grave: che malattia ha l’ex premier

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:30
0
132

Silvio Berlusconi grave: è di nuovo ricoverato per problemi al cuore. Nel corso degli anni sono stata tante e cadute dell’ex premier

Berlusconi
Berlusconi (Getty Images)

Silvio Berlusconi, 84 anni lo scorso 29 settembre, nel corso della sua lunga carriera politica ha affrontato vari problemi di salute; dai malori ai ricoveri, l’ex premier è sempre riuscito a riprendersi.

È di poco fa la notizia di un nuovo ricovero a causa del cuore, a Monaco. Forse il malore che l’opinione pubblica ricorda in particolare è quello del 2006 a Montecatini Terme in diretta durante un’iniziativa della Casa delle Libertà (la coalizione di centrodestra). Fu ricoverato per ventiquattr’ore.

Berlusconi
Getty Images

Un’altra immagine storica è quella del suo volto sanguinante tre anni dopo (era il dicembre 2009) quando era di nuovo Presidente del Consiglio. Un uomo, Massimo Tartaglia, gli scagliò contro una statuetta del Duomo di Milano. Il trauma gli causò la fratturazione del setto nasale e furono lesi due denti.

L’ex premier ha sofferto anche di uveite, un’infezione che colpisce gli occhi. Sia nel 2013 sia l’anno successivo per questo problema fu ricoverato al San Raffaele come dopo il malore di Montecatini e il colpo al viso della statuetta. Per questa infezione sono note anche le immagini seduto in Parlamento con gli occhiali da sole, costretto a portarle anche di giorno.

Berlusconi
Getty Image

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Heather Elvis, un giallo ancora aperto: cosa è accaduto

Berlusconi, il tumore tenuto nascosto

Uno dei più gravi problemi lo ebbe quando era in politica da qualche anno. Nel 1997 era leader dell’opposizione e scoprì di aver un tumore alla prostata. La malattia rimase segreta fino al 2000 quando in un’intervista a Repubblica svelò di essersi operato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Usa, Donald Trump sospeso anche da YouTube: “Regole violate”

In tempi più recenti il cuore gli diede problemi già nel 2016 quando gli fu sostituita una valvola aortica. Il ricovero post-operatorio durò un mese. Fu causa di ricovero in terapia intensiva un’occlusione intestinale nel 2019. L’ultimo problema di salute qualche mese fa quando risultò positivo al Covid. In tutti questi anni ha sempre avuto accanto Alberto Zangrillo, suo medico personale.