Katie Price, annuncio choc della modella: “Resterò paralizzata a vita”

0
2398

Brutta caduta e frattura grave per Katie Price, annuncio choc della modella e attrice britannica: “Resterò paralizzata a vita”.

(Instagram)

Le foto della modella e attrice Katie Price, oltre 2,4 milioni di follower sul suo profilo Instagram, costretta su una sedia a rotelle stanno facendo il giro del mondo. “Sono paralizzata e sfregiata per la vita”, ha detto lei, secondo quanto riportato dal tabloid The Sun nella sua versione online.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Olga Kent Fuga dei Cervelli: che fine ha fatto, com’è oggi

La modella 42enne, mamma di cinque figli, è caduta da un muro in Turchia, dall’altezza di circa 7,5 metri, lo scorso 10 luglio. Si è rotta entrambi i piedi e a quanto pare ha ottenuto un tagliando blu – quello riservato ai disabili – per poter parcheggiare vicino ai negozi e sta cercando consulenza legale per le sue ferite.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Federica Moro, che fine ha fatto l’attrice ex Miss Italia

Il dramma di Katie Price: cosa le è accaduto

Ha sottolineato Katie Price: “Non sarò più la stessa, ho dovuto accettarlo, ma resto positiva”. L’incidente, ha affermato, le ha “cambiato la vita” e da allora deve prendere molti antidolorifici, che però dice di evitare per non diventarne dipendente. La donna racconta: “Zoppico quando cammino ora perché una gamba è più lunga dell’altra a causa di tutto il metallo nel piede – dondolo come un’anatra. Mi fa sentire un po’ paranoica tutto questo”.

In un’intervista precedente, la 42enne aveva detto a The Sun che temeva di morire, perdere entrambe le gambe o non camminare mai più. Il danno era così grave che ci vollero otto ore di operazione nel reparto di ortopedia. Otto mesi dopo, Katie è ora in grado di camminare solo per un massimo di 20 minuti alla volta prima che il dolore diventi troppo forte. Se va oltre, è poi costretta a ricorrere alla sedia a rotelle. La donna insomma ammette di “vivere un incubo”, poiché l’incidente ha avuto un impatto enorme sul lavoro quotidiano.