India, il crollo di un ghiacciaio causa un’inondazione: almeno 200 dispersi

0
539

Al momento il tragico bilancio registra almeno 200 dispersi e 18 morti in India: l’inondazione provocata dal crollo di un costone di ghiacciaio ha travolto due centrali elettriche, strade e ponti.

india, crolla un ghiacciaio
(Twitter)

Nello stato dell’Uttarakhand, in India, si è verificata una tragedia: un pezzo di ghiacciaio dell’Himalaya si è staccato precipitando in un fiume e facendolo straripare. Come riferito dalle autorità locali, il bilancio momentaneo è di almeno 18 morti e circa 200 dispersi ma i numeri potrebbero aumentare col passare delle ore. La violenta massa d’acqua e di fango generatasi ha superato una diga travolgendo due centrali idroelettriche, oltre a strade e ponti.

La maggior parte dei dispersi sono rimasti intrappolati nei tunnel mentre lavoravano all’interno delle centrali. “Se questo incidente fosse accaduto di sera, dopo l’orario di lavoro, la situazione non sarebbe stata così grave in quanto gli operai sarebbero stati a casa”, ha dichiarato il primo ministro dello Uttarakhand, Trivendra Singh Rawat. La causa del disastro naturale non è ancora stata determinata.

Ti potrebbe interessare anche -> Piera Napoli, la cantante uccisa a Palermo: trovata morta in casa

Ghiacciaio crollato in India: proseguono le ricerche dei dispersi

Nella zona dell’inondazione sono impegnati oltre duemila poliziotti e militari per soccorrere i feriti. Le ricerche dei dispersi proseguono senza sosta. Si cerca in particolare all’interno dei tunnel, dove le autorità ritengono che siano rimaste intrappolate decine e decine di lavoratori. La tragedia ha colpito parte di un’area che comprende complessivamente circa 500 dighe e impianti idroelettrici.

Ti potrebbe interessare anche -> Coronavirus, morto Roberto Carradori: fondò una delle prime radio libere

Il ghiacciaio crollato è caduto esattamente sopra la centrale di Topovan, bloccando i numerosi lavoratori al suo interno e facendo esondare il fiume Dhauliganga. Il premier indiano Narendra Modi ha scritto su Twitter: “Sto costantemente monitorando la sfortunata situazione in Uttarakhand. L’India è con l’Uttarakhand e prega per la sicurezza di tutti. Parlo continuamente con le autorità locali e ricevo aggiornamenti sulle operazioni di soccorso”.