Percepivano il Reddito di cittadinanza illegalmente: denunciati 239 stranieri

0
693

Dopo centinaia di controlli della Guardia di Finanza, 239 cittadini stranieri sono stati denunciati per aver percepito il Reddito di cittadinanza senza possedere tutti i requisiti.

Foto: Guardia di Finanza (Facebook)

La Guardia di Finanza di Rovigo ha denunciato 239 cittadini stranieri per aver percepito illegalmente il Reddito di cittadinanza, non possedendo il requisito della effettiva residenza italiana. A disporre le numerose denunce sono state le Procure della Repubblica di Agrigento, Cosenza, Bari, Foggia, Genova, Imperia, Latina, Lodi, Massa, Milano, Napoli, Roma, Pavia, Pisa, Torino e Vercelli dopo oltre 600 verifiche delle autorità.

Ti potrebbe interessare anche -> Omicidio Ilenia Fabbri, la svolta: arrestati l’ex marito e un suo conoscente

Denunciati 239 stranieri per aver percepito il Reddito di cittadinanza in modo illecito

Le indagini sono state svolte con il supporto dell’Inps e sono partite nel mese di dicembre, quando la Guardia di Finanza di Occhiobello ha bloccato un tentativo fraudolento di riscuotere il Reddito di cittadinanza da parte di 23 persone provenienti dalla Romania. Da quell’episodio è stato riscontrato che lo stesso tentativo era stato portato avanti anche in altre città d’Italia.

Ti potrebbe interessare anche -> Strage di braccianti in California: 15 morti nell’incidente

Secondo quanto emerso dall’inchiesta, i cittadini stranieri denunciati avevano presentato la domanda per ottenere il Reddito di cittadinanza senza però avere il titolo per poterlo richiedere, essendo privi dell’essenziale requisito di residenza nel Paese. La loro procedura di richiesta illecita era basata esclusivamente su un’autocertificazione con pochi elementi certi, che aveva però permesso di accedere illegalmente alla misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà.

Ti potrebbe interessare anche -> Arezzo, tragico incidente tra un’auto e un furgone: morta una 56enne