Luis Miguel, chi è: carriera e successi del cantante messicano

Luis Miguel Gallego Blasteri, nasce a San Juan de Porto Rico, il 18 Aprile del 1970, i suoi genitori sono Luis Gallego Sanchez e la bella italiana Marcella Basteri.

Luis Miguel, chi è: carriera e successi del cantante latinoamericano (Getty Images)
Luis Miguel, chi è: carriera e successi del cantante latinoamericano (Getty Images)

Durante la tenera età viaggerà tra il Messico, gli Stati Uniti e diversi paesi sudamericani per via del lavoro di suo padre Luis Sanchez, un cantante noto con il nome di Luisito Rey.

Sin da quando era piccolo Luis Miguel ha mostrato la sua affinità verso la musica, Adua la zia italiana ha ancora con se il mobile che Luis ruppe per imitare Elvis Presley.

Esordisce al grande pubblico con l’attore Andrès Garcia, il successo e soprattutto la sua consapevolezza sul palco, spinsero suo padre ad appoggiarlo durante la carriera artistica.

Luisito Rey riesce a far cantare suo figlio in occasione del matrimono di sua sorella, la quale era presidente del Messico. In quell’occasione Luis Miguel ebbe un successo inaspettato, tutti ammirarono la sua voce, e soprattutto rimasero senza parole per il talento del piccolo Rey.

Suo padre firmerà per lui un contratto discografico con la EMI, Luis aveva solo 11 anni. Nel 1982 esordisce nel mondo musicale messicano con l’album 1+1=2 Enamorados, verrà definito dalla critica “El Sol de Mexico”, un nomignolo che i suoi fan utilizzano ancora.

>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Chi è Elenoire Casalegno, biografia e carriera della showgirl

Luis Miguel, El Sol de Mèxico riscuote successo sin dalla tenera età

Nel momento in cui Luis Miguel realizzò il successo che stava ottenendo, non riusciva a realizzare la realtà delle cose. Proprio perché gli sembrava tutto una fantasia, una sorta di sogno ad occhi aperti dove sei consapevole che quella non era la realtà.

Il successo del primo singolo e soprattutto del primo album erano inaspettati, la casa discografica non aveva previsto questa impennata, e anche suo padre Luisito Rey affermava che poteva esser frutto di una mera casualità.

Il piccolo Luis capì sin da subito che doveva essere umile e lavorare sodo per riuscire a mantenere i risultati, e soprattutto per stabilire un contatto con la realtà.

I due album successivi, “Directo al corazòn” e “Ya nunca Màs”, otterranno lo stesso successo. Nel 1983 Luis Miguel viene lanciato nella musica internazionale, dopo aver completato il suo primo tour che lo ha visto in Argentina, Cile e Venezuela, pubblicherà un album “Decidete” il quale contiene un brano “Palabra de Honor” che convincerà in maniera assoluta suo padre Luis Sanchez a lanciare suo figlio anche nella musica europea.

Italia e Spagna, i paesi dove Luis Miguel ha avuto più influenza

Nel 1985 Luis Miguel collabora con Sheena Easton per incidere un pezzo intitolato “Me gustas tal como eres”, grazie a questo ottiene il suo primo Grammy, inoltre sarà anche il primo latinoamericano a ricevere un premio del genere.

Sempre nello stesso anno, il cantante parteciperà a due festival musicali, tra cui troviamo il Festival di Sanremo dove si classifica in seconda posizione con “Noi ragazzi di oggi” in tandem con Eros Ramazzotti, i due diventeranno i vincitori morali di quell’edizione, vinta poi dai Ricchi e Poveri.

Con la visibilità e il successo riscosso a sanremo, suo padre Luisito Rey decise di organizzare un tour estivo nelle capitali vacanziere più in auge durante quegli anni. Il tour fa il tutto esaurito, Luis Miguel sarà seguito da un sacco di fan, il pubblico italiano si innamorerà della sua voce e anche della sua bella presenza scenica.

Nel 1986 Luis cambia etichetta discografica passando alla WEA, con loro pubblicherà un album “Soy como quiero ser”, con questo album otterrà un successo internazionale fuori dagli schemi, collezionando otto dischi d’oro e cinque dischi di platino.

Mentre sta girando il video del suo brano “Cuando calienta el sol”, Luis fa la conoscenza di Mariana Yazbek, sarà il suo primo grande amore. Nello stesso tempo i suoi genitori passeranno una grave crisi matrimoniale, che li spingerà a separarsi.

Sarà proprio Mariana a consolare il cantante, cercando di alleviare il suo dolore. Una volta confermato il divorzio, sua madre Marcella Basteri scomparirà letteralmente prendendo un volo da Pisa a Madrid.

Il padre della donna Sergio e la sorella Adua si rivolgeranno anche al programma “Chi l’ha visto?” per riuscire a rintracciarla, anche lo stesso Luis Miguel si metterà alla ricerca della madre ingaggiando un esercito di detective privati.

Attualmente non si conosce la sorte di Marcella Basteri, provato per la improvvisa scomparsa della madre, Luis Miguel avrà dei dissapori per via delle scelte artistiche e manageriali di suo padre.

Non appena compirà la maggiore età, sarà indipendente e potrà scegliere in maniera autonoma come svolgere la sua carriera artistica. All’età di 18 anni Luis Miguel, comunicherà a suo padre che è licenziato dal ruolo di manager, i due si rivedranno solo nel momento della scomparsa di Luisito Rey nel 1992.

>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Kate Winslet e quel dramma simile al Titanic: è successo durante…

Il cambio di direzione nella sua carriera una volta diventato 18enne

Nel 1988 Luis pubblicherà il singolo “un hombre busca a una mujer”, sarà accompagnato da un cambio d’immagine sia artistica che fisica scioccante. Il ragazzo solare e sorridente, muterà il suo aspetto in un giovane uomo dai capelli folti e lo sguardo sensuale, il cui farà impazzire tutte le donne sudamericane.

Il brano dominerà le classifiche latine di Billboard per più di 12 mesi, anche il brano “La incondicional” rimarrà in vetta alle classifiche per ben 7 mesi, grazie anche al video girato in stile Top Gun, film cult durante quegli anni.

Luis Miguel con il passare degli anni è diventato di carattere schivo e riservato, piuttosto timido sia dinanzi alle telecamere che nei social, non h amai amato parlare della propria vita privata.

Ha sempre detestato le intrusioni di giornalisti e fans nella sua sfera privata, ha sempre dichiarato che se avesse saputo tutto quello che avrebbe perso per avere successo, forse non ci sarebbe mai stato un Luis Miguel.

Nonostante i dolori e le difficoltà avute in passato, il cantante è stato vittima di “scandali” architettati ad hoc dai giornalisti, stanco delle pressioni e dei pettegolezzi, il cantante ha smesso sin da subito di raccontarsi ai giornalisti per poi diventare uno degli artisti sudamericani più inafferrabile.

Luis è ancora legato alla sua famiglia e soprattutto a tutto quello che resta di loro, i due fratelli minori Alejandro e Sergio, con i quali si vede ogni anno durante le vacanze natalizie ad Aspen.

Alejandro è stato definito il suo migliore amico, proprio perché da sempre ha custodito i segreti del fratello maggiore. Mentre Sergio ha protetto a spada tratta il fratello durante gli attacchi dei media e dei parenti di Luisito Rey dopo la sua morte.

>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Silvia Mezzanotte, chi è la cantante: i Matia Bazar e la carriera solista

Il primo figlio e l’inizio di una nuova vita per il cantante

Nel Gennaio del 2007, Luis comincia una nuova strada con l’attrice Aracely Arambula, l’attrice gli regalerà un figlio di nome Miguel. Da tempo il cantante desiderava essere padre e creare una famiglia.

I due hanno voluto Miguel sin dai primi attimi, questo sembra aver rafforzato ancora di più il loro amore, legandoli con più forza.  Nel 2009 arriverà il secondo figlio di nome Daniel, purtroppo appena dopo la nascita del piccolo i due troncheranno la relazione.

Da quel mento in poi le relazioni amorose e la situazione sentimentale del cantante saranno altalenanti, attualmente non ha una compagna di vita fissa.