Antonio Rezza, chi è l’attore e regista in coppia con Mastrella

0
572

Antonio Rezza, classe 1965, da oltre trent’anni scrive opere teatrali. Lungo anche il sodalizio con la scultrice

Antonio Rezza
Antonio Rezza (Getty Images)

Attore teatrale di lungo corso, Antonio Rezza viene associato a Flavia Mastrella con la quale lavora dal lontano 1987. Nato a Novara nel 1965, dopo qualche anno la famiglia si trasferisce a Nettuno. Ha vent’anni quando nella città laziale va in scena lo spettacolo Lucida Follia dei Trimurti, trio formato dallo stesso Rezza e da Mauro Fratini ed Eugenio Bartolini. Ero un fiore stamattina è il titolo del lavoro successivo firmato con Fratini, poi legherà il suo nome a quello di Mastrella.

È il 1987 quando comincia con la scultrice un lunghissimo sodalizio artistico. Da allora hanno realizzato tredici opere teatrali, tutte interpretate da Rezza. La prima è Francesco Mosè. Dopo qualche anno cominciano a produrre dei cortometraggi ottenendo premi e riconoscimenti come al Fano International Film Festival per il cortometraggio Suppietij.

POTREBBE INTERESSATI ANCHE >>> Malika Ayane, le origini: dove è nata e gli esordi. La carriera

Antonio Rezza, nel 2018 il riconoscimento per la carriera

Antonio Rezza e Flavia Mastrella (foto Facebook)

Non solo set e teatro, si impegnano anche in altre forme d’arte come la fotografia. Nel 1990 per la galleria Il Fotogramma realizzato una mostra I Visi… goti dove personaggi e concetti vengono espressi in modo simulato sul volto dello stesso Rezza.

Rezza e Mastrella hanno pubblicato vari libri insieme. Il primo è del 2012 La noia incarnita. Il teatro involontario al quale seguì due anni dopo Clamori al vento. L’arte, la vita, i miracoli. Rezza ha invece scritto anche da solo è l’esodio c’è stato nel 1998 con Non cogito ergo digito. Tanti i lavori svolti anche per la televisione, in particolare RaiTre, e in collaborazioni con artisti di altri campo come cantanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ciao Darwin, chi è Ambra Porreca: l’attrice nella squadra dei Brutti

Rezza e Mastrella nel 2018 hanno vinto il Leone d’Oro alla carriera. L’anno dopo il loro laboratorio teatrale che svolgeva le attività presso l’ex Divina Provvidenza è stato sgomberato dal Comune di Nettuno dopo un braccio di ferro con l’ente comunale.