Napoli-Crotone 4-3, vittoria con brivido: Tabellino e Highlights

All’intervallo sul 3-1, i partenopei si fanno rimontare ma la spuntano con Di Lorenzo

Napoli-Crotone: Tabellino e Highlights

Napoli-Crotone 4-3, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Napoli-Crotone: Tabellino e Highlights – Il Napoli allenato da Gennaro Gattuso riceve la visita del Crotone fanalino di coda del campionato al Diego Armando Maradona. Partita decisamente da vincere per i partenopei, anche se dopo l’impegno con le nazionali ci sono diverse incognite sullo stato di forma dei giocatori. Gattuso decide di schierare dal primo minuto sia Mertens, sia Osimhen, ora che ha ritrovato finalmente gli attaccanti titolari. Cosmi proverà a sorprendere i padroni di casa con una formazione propositiva, nonostante la differenza nel tasso tecnico delle due squadre in campo. L’allenatore calabrese degli azzurri sa perfettamente quanto i suoi tendano a distrarsi, perciò non vuole che i suoi uomini abbiano pretesti per distrarsi, mancanze che troppo spesso si sono viste nel corso della stagione, anche con avversarie più che alla portata per Insigne e compagni. Nonio sembra però questo il turno di campionato più complesso per il Napoli, perché nell’arco di venti minuti i padroni di casa riescono a imbastire la migliore manovra offensiva per far male alla difesa rossoblù. Al 19′ va in gol proprio il capitano Insigne, su assist di Di Lorenzo, mentre dopo soli tre minuti è Osimhen a raddoppiare il vantaggio. In una lunga serie di gol e di azioni, al 25′ accorcerà le distanze il solito Simy, attaccante sempre più decisivo per il calabresi, mentre anche Mertens segnerà il proprio nome sul registro dei marcatori al 34′. Il 3-1 sarà il risultato della prima frazione di gioco, ma più che i demeriti per il Crotone, sono evidenti i meriti di un Napoli che può fare finalmente affidamento, dopo un periodo sfortunato durato quasi tutta la stagione fino a questo momento, sugli uomini migliori presenti in rosa, per la gioia di Gattuso. Anche lo stesso Cosmi lo aveva detto, inserendo il Napoli tra le prime quattro della Serie A. «Senza assenze il Napoli potrebbe oggi giocarsela per lo scudetto». Le squadre rientrano così negli spogliatoi con un doppio vantaggio della formazione di casa.

Ripresa

Nel secondo tempo una partita che sembrava già in pugno per i padroni di casa sembra cambiare completamente volto rispetto a quanto si era visto nella prima frazione di gioco. Il Napoli riesce a metterci sempre del suo, complicandosi la vita e la partita da solo, il Crotone, come contro il Torino, è bravo a non demordere e a insistere dalle parti di Meret, tenendo il baricentro alto. Prima Simy già al 48′, poi Messias al 59′, rimettono per i rossoblù la gara sui binari migliori, perché dopo solo un quarto d’ora dall’inizio della seconda parte di gara, la squadra di Gattuso si ritrova nuovamente a pareggiare, ma stavolta sul 3-3. Ancora una volta i partenopei sprecano così un prezioso vantaggio, che si erano tra l’altro guadagnati con merito. Sembra un problema ricorrente, più nella testa che nel fisico degli uomini di Gattuso. Quando una partita si avvia verso le migliori circostanze, la squadra sembra addormentarsi, diventa macchinosa nel suo gioco e tende a compiere gravi sviste difensive. Anche in questo caso, in buona parte nel pallone, in circa dieci minuti Insigne e compagni si fanno rimontare, un problema ormai cronico per la formazione partenopea. Nel suo momento peggiore è di fatto Di Lorenzo a salvare la squadra con un gol agevolato dall’assist preciso di Elmas, che già aveva fatto bene con la Macedonia durante gli impegni delle nazionali, perfino contro una rivale temibile come la Germania. Il 4-3 è decisivo per la vittoria, anche perché da quel momento la squadra di Gattuso continuerà ad attaccare, evitando pericoli inutili alla sua retroguardia, gestendo meglio il pallone ma abbassando anche il ritmo della gara. Migliore gestione rispetto all’inizio della ripresa che consentirà agli azzurri di vincere per 4-3 in una partita ricca di emozioni ma per la quale può sorridere decisamente di più Gattuso di quanto non possa fare Serse Cosmi. Sospiro di sollievo per il tecnico calabrese, che anche questa volta aveva rischiato di perdere tre punti per un calo psicologico tutt’altro che consigliabile.

 

Potrebbe interessarti anche -> Milan-Sampdoria 1-1: Hauge risponde a Quagliarella

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Napoli-Crotone: Tabellino e Highlights

Reti: Insigne 19′, Osimhen 22′, Simy 25′, Mertens 34′, Simy 48′, Messias 59′, Di Lorenzo 72′

Napoli (4-2-3-1): Meret, Mario Rui, Manolas, Maksimovic, Di Lorenzo, Bakayoko (Elmas 62′), Fabian Ruiz, Insigne, Mertens (Zielinski 73′), Politano (Lozano 62′), Osimhen (Petagna 91′).
Allenatore: Gennaro Gattuso

Crotone (3-5-2): Cordaz, Luperto (Marrone 92′), Golemic, Djidji, Molina (Di Carmine 92′), Zanellato (Rojas 81′), Benali, Messias, Rispoli (Pereira 46′), Simy, Ounas (Vulic 46′).
Allenatore: Serse Cosmi

Arbitro: Antonio Di Martino

Ammoniti: Rispoli, Benali, Pereira, Rojas

Espulsi: –

Highlights QUI