Seven Sisters, trama e cast del film in onda su Rai4

0
99

Seven Sisters fa parte del genere distopico, la pellicola vi permette dia vere uno sguardo ipotetico su un mondo dove il male ha preso il sopravvento sull’umanità.

Seven Sisters, trama del film in onda su Rai4 (Screenshot)
Seven Sisters, trama del film in onda su Rai4 (Screenshot)

Questo darà vita ad una società e dei contesti complessi e molto cupi, i film che sono basati su questo modo di vedere le cose offrono una visione e una riflessione diversa dal solto.

Seven Sisters è una pellicola prodotta nel 2017 e diretta da Tommy Wirkola, un regista norvegese autore di “Dead Snow” e “Hansel & Gretel – Cacciatori di streghe”.

La sceneggiatura è a cura di Max Botkin, la stessa pellicola era stata inserita nella black list dei film scritti in maniera perfetta ma non ancora proposti sul grande schermo.

Nel film oltre agli elementi fantascientifici ci sono alcune serie di trasformazioni sociali, ci sono anche degli eventi che porteranno ad una sovrappopolazione.

Nel frattempo le carenze di risorse ha portato alla formazione di nuovi governi sempre più rigorosi e severi con i cittadini, i quali limiteranno le libertà individuali dei cittadini.

La pellicola in onda su Rai4 tratta proprio di queste tematiche, strizzando l’occhio all’attualità, facendolo con un modo distopico, il quale è diventato uno dei tanti modi con il quale si possono affrontare certi discorsi ostici.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: “Omicidio al Cairo” stasera in onda su Rai4: storia vera o finzione

Seven Sisters, tramite il genere distopico riesce a parlare di attualità e temi odierni

La pellicola è ambientata nel 2073, in un mondo post apocalittico dove la sovrappopolazione mista alla scarsità di risorse stanno lentamente distruggendo il pianeta.

Tra tensioni civili e problemi politici, guerre che provocano emigrazioni di massa, l’intero contesto mondiale verrà trasformato in maniera irreversibile.

I governi in carica saranno costretti ad emanare delle leggi che permetteranno alle famiglie il concepimento di un solo figlio per nucleo famigliare.

In questo modo i governi dovrebbero riuscire a ridurre il sovraffollamento dell’umanità sul pianeta. La protagonista Nicolette Cayman, direttrice dell’organizzazione per il controllo delle nascite si troverà a gestire la tediosa problematica.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Death Wish, Bruce Willis è il Giustiziere della Notte

Sette sorelle che dovranno simulare di avere la stessa vita

I figli che verranno concepiti in eccesso saranno condannati all’ibernazione fino a data da destinarsi. In questo mondo così difficile, strano e soprattutto rigoroso ci sono sette sorelle gemelle, le quali hanno perso la madre durante il parto.

Le sette figlie cresceranno sotto la tutela di Terence Settman, il loro nonno, il quale decide di chiamare le bambine come i giorni della settimana. Le sorelle saranno costrette ad uscire una per volta, nel giorno corrispondente al loro nome.

Tutte dovranno fingere di essere la stessa persona per non destare sospetti, nessuno deve scoprire il loro segreto, altrimenti verranno ibernate a data da destinarsi.

Ad un certo punto la sorella Lunedì scomparirà senza lasciar traccia, per riuscire a risolvere la situazione le altre sei sorelle dovranno investigare sulla scomparsa della sorella maggiore.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Thelma, curiosità sul film: chi è l’attrice Eili Harboe

Noomi Rapace interpreta sette personaggi differenti

La sceneggiatura del film era studiata per sette protagonisti maschi, con la partecipazione di Wirkola alla regia, i sette fratelli sono diventate sette sorelle.

L’intenzione fu quella di affidare all’attrice Noomi Rapace il ruolo delle protagoniste principali, infatti Noomi fu affascinata dalla sfida di riuscire ad interpretare sette personaggi differenti.