Mauro Romano vivo? Chi è lo sceicco Mohammed Al Habtoor

0
519

Le ultime novità sul caso di Mauro Romano, è davvero ancora vivo? Chi è lo sceicco Mohammed Al Habtoor, la madre insiste.

(screenshot video)

Dopo il caso di Denise Pipitone, sta avendo una vasta rilevanza a livello mediatico un altro cold case che riemerge sistematicamente, quello di Mauro Romano. Il bambino scomparve a soli 6 anni da Racale, in provincia di Lecce, nel 1977. Negli anni, tante sono le ipotesi che sono state fatte e di recente si era arrivata anche a una svolta, con un uomo accusato del rapimento del piccolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Mauro Romano scomparso nel 1977: “Vivo, è un manager di successo”

Qualche anno fa, su un giornale di gossip, i genitori avrebbero riconosciuto Mauro Romano nello sguardo di un manager di successo. Un episodio risalente a qualche anno fa, ma oggi i familiari rilanciano decisamente questa tesi. Bianca Colaianni, la madre di Mauro, è pronta a partire per Dubai, convinta che suo figlio sia in realtà lo sceicco Mohammed Al Habtoor.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Mauro Romano scomparso nel ‘77, la mamma: “Quello sceicco è mio figlio”

Il caso di Mauro Romano: è davvero lo sceicco Mohammed Al Habtoor

Mauro Romano

Ma cosa c’è di vero e chi è lo sceicco Mohammed Al Habtoor? La donna rilancia sulla necessità di effettuare il test del DNA allo sceicco e sostiene di averlo riconosciuto da una cicatrice sulla mano. La donna ha visto una foto su un quotidiano italiano e ha avuto pochi dubbi: quella cicatrice è un segno distintivo del figlio Mauro Romano. Una cicatrice particolare, che Mauro aveva ottenuto con una bruciatura con un ferro.

Successivamente con il suo avvocato ha indagato e confrontato numerose altre foto che lo sceicco ha pubblicato sui social. Ci sarebbe anche un altro segno, sul sopracciglio, che secondo la madre coincide e suggerisce che si tratti della stessa persona. Ma almeno per il momento, non solo lo sceicco non ha mai rilasciato dichiarazioni su questa vicenda, ma sembra che non abbia alcuna intenzione di sottoporsi al test del DNA.

Chi è lo sceicco Mohammed Al Habtoor?

Figlio di un magnate degli affari, investitore e vicepresidente e CEO del gruppo Al Habtoor, lo sceicco Mohammed Khalaf Al Habtoor AlMarar, nato nel 1968, è uno degli uomini più ricchi e importanti degli Emirati Arabi Uniti. Responsabile della crescita del Gruppo Al Habtoor e del lancio di una serie di grandi imprese, da molti anni si occupa personalmente degli affari di famiglia. Ha studiato e si è laureato negli Usa, quindi nel 1990, è tornato a Dubai, nel pieno del boom immobiliare.

È stato coinvolto nella creazione e nella crescita di una serie di imprese per sviluppare e gestire progetti in ospitalità, parchi commerciali, immobiliare, automobilistico, editoria, assicurazioni e istruzione. Da oltre un decennio ricopre il ruolo di CEO e vicepresidente della società di famiglia. Ha giocato a polo professionalmente in tornei internazionali per la squadra Habtoor Polo e addirittura è lui il fondatore di uno dei tornei di polo più prestigiosi al mondo. Mohammed Khalaf Al Habtoor è membro della Khalaf Ahmad Al Habtoor Foundation, con cui sostiene progetti medici, culturali e umanitari.