Brescia, morta per l’asportazione chirurgica di un neo: arrestato il medico

0
166

Arrestati un medico e la guida spirituale di un centro olistico per una donna morta per l’asportazione chirurgica di un neo, poi rivelatosi un melanoma metastatico

(Getty Images)

Un dirigente medico in servizio presso il reparto di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Manerbio, nel Bresciano, Paolo Oneda, e il presidente e guida spirituale del centro olistico  “Anidra” di Borzonasca, in provincia di Genova, Vincenzo Paolo Bendinelli, sono stati arrestati, in quanto indiziati di omicidio volontario con dolo eventuale, violenza sessuale e circonvenzione di incapace, nell’ambito delle indagini sulla morte di una donna cui era stato asportato un neo, poi rivelatosi un melanoma metastatico. Un avviso di garanzia è stato notificato, dai carabinieri del Comando Provinciale di Genova che hanno condotto le relative indagini, anche a una psicologa, indagata solo per i reati di circonvenzione e violenza sessuale.

LEGGI ANCHE –> Napoli, ammazzato per aver spostato alcune sedie che delimitavano un parcheggio

Secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma, la vittima è una donna, insegnante di Yoga e di Thai Chi Chuan nello stesso centro olistico dove aveva anche celebrato il proprio matrimonio, morta nell’ottobre del 2020 all’ospedale di Genova in seguito alla degenerazione in metastasi del melanoma.

Morta per l’asportazione di un neo: operata senza anestesia e su un tavolo della cucina

Il tumore era stato estirpato un anno prima dal chirurgo bresciano, presso il centro olistico, con un intervento chirurgico che sarebbe stato eseguito “su un tavolo da cucina” e “senza anestesia”; inoltre i tessuti prelevati non sarebbero stati sottoposti successivamente a esami istologici così come da prassi. L’operazione, inoltre, sarebbe stata inserita in un millantato processo di “purificazione spirituale”, con la donna che, nonostante i dolori lancinanti, sarebbe stata più volte rassicurata dai due sulla sua guarigione oltre ad essere stata privata di altri trattamenti medici.

LEGGI ANCHE –> Presidente Biden alla famiglia di George Floyd: “Venite alla Casa Bianca”

Nel mese di ottobre del 2020 un’altra ragazza, abituale frequentatrice del centro olistico “Anidra”, è deceduta presso l’ospedale San Martino di Genova dove era stata ricoverata per un melanoma plurimetastatico.