I no vax insultano Milva: “Ti ha fatto bene il vaccino?”

0
439

I no vax insultano Milva e vanno a commentare il post di un mese fa dove l’artista comunicava la sua vaccinazione e invitava a farla

I no vax insultano Milva
Getty Images

Non hanno perso tempo i no vax che appresa la notizia della morte della Rossa della musica italiana si sono riversati sul post dell’artista che lo scorso 26 marzo scorso aveva pubblicato. “Io mi vaccino perché tengo alla mia vita a e alla vita altrui. Fatelo anche voi”, aveva scritto accompagnando la foto mentre le veniva somministrata la dose.

“Vaccinata e deceduta, complimenti!” scrive qualcuno, dando per scontato che la morte sia stata causata dal vaccino mentre era noto, invece, che la cantante era malata da tempo. “E lo hai pure consigliato ai tuoi fan! Complimenti! E buon viaggio“, si legge invece in un altro commento.

Screen commenti post Milva

Per fortuna c’è anche chi commenta ricordando che purtroppo la donna doveva affrontare altri problemi, diversi dal Covid. Ma come si evince dai commenti qui riportati, si conferma classico modo di pensare dei No Vax che è quello di vedere come realtà incontestabile ciò in cui si crede.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Avellino, 53enne ucciso in casa: arrestati la figlia e il fidanzato

Milva, i commenti al suo post

Io mi vaccino perchè tengo alla mia vita a e alla vita altrui.
Fatelo anche voi. Abbiamo bisogno di tornare alla vita…

Pubblicato da Milva su Venerdì 26 marzo 2021

Una presenza quella dei no vax sui social che si fa sentire anche in momenti come la morte di una grande artista. Alcuni commenti sono stati dei veri e propri insulti per la donna, altri hanno invece fatto ricorso all’ironia, pur se becera.

Screen Facebook

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nuovo decreto Covid: cosa si può fare e cosa no da lunedì 26 aprile

È dunque convinzione che la morte della ottantunenne sia causata dal vaccino. Continuando a scorrere i messaggi lasciati secondo molti non si spiega con cause naturali la sua dipartita; proprio perché vaccinata, sostengono, non doveva morire poco tempo dopo. Come se il vaccino dia l’immortalità, dimenticando che, come tutti i vaccini al mondo, non dà immunità al 100%.