Poveri ma Ricchissimi, ecco il castello dove è stato girato

0
201

Poveri ma Ricchissimi è stato girato ad Ostia Antica, i dintorni di questa citta ha ospitato la commedia di Fausto Brizzi con Christian De Sica e la partecipazione di Enrico Brignano.

Poveri Ma Ricchissimi, dove è stato girato il secondo capitolo del film (Amazon)
Poveri Ma Ricchissimi, dove è stato girato il secondo capitolo del film (Amazon)

La commedia si propone come sequel del primo capitolo “Poveri ma ricchi”, scritta e diretta da Fausto Brizzi, ha come protagonisti Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone, Ludovica Comello, Anna Mazzamauro e Paolo Rossi.

La pellicola è ambientata a Torresecca, al centro di questa storia c’è la famiglia Tucci, la quale è diventata milionaria durante il primo film, ma è convinta di aver perso tutto quello che ha guadagnato.

Fortunatamente scopre che il loro patrimonio è intatto, e con il passare del tempo è cresciuto finanziariamente, i membri decideranno di scendere in politica, per poi fa uscire la loro città dal riconoscimento italiano.

Tramite un referendum e un cavillo storico, la famiglia riesce a creare un porto franco dove non si pagano più tasse, per poi creare una sorta di Principato familiare.

Danilo sarà il capofamiglia, per poi diventare il Principe del piccolo Stato, mentre sua moglie Loredana sarà la first lady, suo cognato Marcello è il Presidente del Consiglio, tutti sono coinvolti nel governo più cafone e pieno di gaffe che ci sia.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Christian De Sica, le fan reagiscono: “Anche adesso lo sei…”

Poveri ma Ricchissimi, dove è stato girato il film  e quali sono i luoghi più belli

La pellicola è stata girata nel borgo medievale di Ostia Antica, la città ripresa nel film è proprio Ostia Antica, una delle frazioni di Roma, si trova a sud est della capitale ed è divisa dal Tevere.

Il borgo medievale della città è un’attrazione per turisti e soprattutto per coloro che amano le perle storiche del territorio romano. La città è un vero e proprio patrimonio storico e culturale racchiuso in una cinta muraria del Medioevo.

Alcune case sono risalenti al ‘400, lo stesso vale per il castello, mentre il borgo nascerà nell’800, ci sarà una basilica cristiana, la quale per volontà del papa sarà difesa proprio quando i Saraceni cercheranno di conquistarla.

Nel corso del 1400, il borgo diventerà più moderno e gli verrà aggiunta una rocca, mentre le abitazioni sono intatte e stabili proprio dove passa il Tevere.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Enrico Brignano: “Se fossi stato bravo come te”, il dolore che non passa

La piazza della Rocca è l’attrazione principale della pellicola, qui si affaccerà la casa dei Tucci, nello stesso luogo troveremo anche la Cattedrale di Sant’Aurea, la quale fu progettata dall’architetto fiorentino Baccio Pontelli.

Verrà ultimata nel 1483 con il cardinale Giuliano della Rovere, la piazza si divide in diversi vicoli, nei quali si potrà assaporare un viaggio nel tempo medioevale tra estetica e storia Romana.

Una volta che i membri della famiglia Tucci diventano milionari troveranno una nuova residenza, proprio per ostentare la loro ricchezza, infatti il castello che li ospiterà è il frutto di alcune riprese fatte in tre luoghi differenti.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Un commosso Enrico Brignano saluta Gigi Proietti: “Eri il nostro riparo”

I tre castelli ripresi per rappresentare la residenza sfarzosa dei Tucci

Le riprese fatte in esterno sono quelle del Castello di Giulio II, la costruzione del castello ebbe inizio nel 1483 proprio quando furono ultimati i lavori della Cattedrale.

Il progetto fu un esempio di architettura militare rinascimentale, infatti c’è anche un perimetro di casermette, dove ci sono delle camere da sparo, tre torrioni, un rivellino e un fossato circostante.

Nel 1800 il castello ha visto alcuni prigionieri destinati ai lavori forzati, i quali svolsero degli scavi proprio ad Ostia Antica.