Pavia, si rompe tubatura: nube ammonica uccide due operai

0
105

Pavia, ancora due morti sul lavoro: a Villanterio due persone inalano una nube tossica. Torna l’attenzione sulla sicurezza

Pavia
Pavia, ancora due morti sul lavoro (foto Vigili del Fuoco)

Ancora un drammatico bilancio dal mondo del lavoro. Secondo le prime informazioni presso la ditta Digima a Villanterio, in provincia di Pavia, due operai sono morti a seguito della rottura di un tubo che ha sprigionato vapore contenente ammonica. L’azienda si occupa della lavorazione dei sottoprodotti di macellazione.

Una delle due vittime è un uomo di cinquant’anni. Sul posto oltre ai soccorsi sanitari sono giunti anche i carabinieri e i Vigili del Fuoco. Proprio in Lombardia il governatore Fontana ha creato un tavolo permanente con i Prefetti con il fine di coordinare i controlli e le azioni per la sicurezza sul lavoro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Luana D’Orazio, dettagli dal contratto: poteva lavorare lì?

Pavia, ancora morti sul lavoro: riesplode la questione

Pavia
Getty Images

L’ennesimo incidente fa tornare alla ribalta la questione che sembra assopirsi qualche giorno dopo gli accadimenti mentre i numeri invece parlano di una vera e propria emergenza con circa tre morti al giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidenti sul lavoro: operaio cade da un ponteggio e muore

Proprio questa mattina a Roma davanti al Parlamento c’è stata la manifestazione dei sindacati contro la decisione del non prorogare il blocco dei licenziamenti. L’evento è stato però anche l’occasione per chiedere interventi sulla sicurezza del lavoro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morti sul lavoro, un caso a Varese: deceduto un operaio 49enne

Il nuovo incedente riaccende quindi la polemica dopo i recenti fatti della giovane Luana D’Orazio in Toscana e il caso di Christian Martinelli a Busto Arsizio, l’operaio 49 enne che tre settimane fa rimase schiacciato da una fresa nell’azienda Bandera. Su quest’ultimo caso la Procura indaga per omicidio.