Omicidio Byron Lee Edwards: trovato morto su un letto insanguinato

0
70

La serie tv Crimini in Diretta, Omicidio Byron Lee Edwards: trovato morto su un letto insanguinato, cosa è accaduto.

Ogni episodio di “Crimini in diretta”, facente parte della vasta gamma di serie true-crime trasmesse da Investigation Discovery interpreta le indagini sugli omicidi utilizzando riprese video reali dei crimini. La serie offre al pubblico una prospettiva approfondita del crimine includendo filmati di bodycam dalla scena del crimine principale, filmati di sorveglianza e registrazioni di interrogatori.

Ti potrebbe interessare–> Nada Cella, il delitto di via Marsala: un giallo lungo 25 anni

Insieme alle interviste odierne con le persone coinvolte nel crimine, la serie produce un intricato ritratto dei casi più terribili. Uno di questi è il caso di Byron Lee Edwards. Il 22 novembre 2017, gli agenti di polizia di Evansville hanno ricevuto una chiamata per circostanze sospette alle 19:15. Il chiamante si è identificato come un parente di Byron Edwards, residente a Evansville, nell’Indiana.

Ti potrebbe interessare–> Chi era Loretta Bowersock, il giallo della donna uccisa in Arizona

Chi ha ucciso Byron Lee Edwards: le indagini e la svolta

Il chiamante ha affermato di non aver avuto notizie da Byron negli ultimi giorni ed era preoccupato. La polizia ha intercettato la chiamata e ha risposto immediatamente e ha incontrato il parente prima di recarsi a casa di Edwards. Il parente ha informato la polizia di aver potuto osservare l’appartamento dove avevano visto del sangue nella camera da letto. Quando la polizia è arrivata a casa di Edwards, hanno trovato l’occupante della casa nel blocco 200 di Read Street, Evansville, deceduto. Gli agenti hanno anche notato del sangue nella camera da letto. Hanno sospettato l’omicidio, poi confermato anche dal medico legale.

Agli agenti di polizia che hanno scoperto il corpo di Edward sono stati concessi mandati di perquisizione per approfondire ulteriormente le indagini. L’indagine che ne è scaturita ha fornito alla polizia prove sostanziali per procedere con un arresto. Il 29 dicembre 2017, la polizia ha arrestato Elijah Andrew Johnson, un altro residente di Evansville, con l’accusa dell’omicidio di Byron Edwards. La polizia ha scoperto circa 20 coltellate su Byron Edwards che hanno indotto il forte trauma che è stato rilevato come causa della morte. Johnson ha confessato l’accoltellamento, affermando di aver pugnalato Byron diverse volte. Al momento dell’interrogatorio, Johnson ha affermato di aver accoltellato Edwards per legittima difesa. Johnson ha inoltre confessato di aver pulito la casa dopo aver ucciso Edwards, comprese le cose che aveva toccato per rimuovere ogni possibile traccia di prova. Ma per i giudici e le forze dell’ordine non ha agito per legittima difesa.