Agnes von Kurowsky: l’infermiera amata da Ernest Hemingway

0
71

Cosa sapere su Agnes von Kurowsky: l’infermiera amata da Ernest Hemingway ispirò il romanzo ‘Addio alle armi’.

(screenshot video)

Va in onda su Rete4 nel pomeriggio del 9 giugno la pellicola ‘Amare per sempre’, diretta da Richard Attenborough, con protagonisti Sandra Bullock e Chris O’Donnell. I due protagonisti principali interpretano rispettivamente l’infermiera Agnes von Kurowsky e lo scrittore Ernest Hemingway. Se di quest’ultimo non c’è bisogno di presentazioni, cosa sappiamo dell’infermiera di cui lo scrittore si innamorò?

Ti potrebbe interessare anche -> Morte Michele Merlo: si indaga per omicidio colposo

La Kurowsky prestò servizio come infermiera in un ospedale della Croce Rossa americana a Milano durante la prima guerra mondiale. Uno dei suoi pazienti era la diciannovenne Hemingway, che si innamorò di lei. Al momento del suo rilascio e del suo ritorno negli Stati Uniti nel gennaio 1919, la Kurowsky e Hemingway pianificarono di sposarsi entro pochi mesi in America.

Ti potrebbe interessare anche -> Camihawke, il ricordo di Michele Merlo: insieme in un video

Cosa sapere su Agnes von Kurowsky, primo amore di Ernest Hemingway

Tuttavia, in una lettera datata 7 marzo 1919, scrisse a Hemingway, che viveva a casa dei suoi genitori a Oak Park, nell’Illinois, che si era fidanzata con un ufficiale italiano. I due non si incontrarono mai più. Il figlio di Hemingway, Jack, definì la perdita della von Kurowsky “la grande tragedia” della giovinezza di suo padre. L’infermiera ha poi ispirato il personaggio “Catherine Barkley” nel romanzo del 1929 Addio alle armi, uno dei maggiori successi letterari dello scrittore Ernest Hemingway, che al ricordo di quella donna fu così sempre legato.

Personaggi immaginari basati su Agnes von Kurowsky appaiono anche in diversi suoi racconti. L’infermiera da giovanissima aveva iniziato a lavorare come bibliotecaria. Nel 1914 decide di lasciare la biblioteca e frequentare la scuola per infermiere. Nelle sue parole si legge: “La biblioteca era troppo lenta e tranquilla. I miei gusti andavano verso qualcosa di più eccitante”. Dopo Hemingway, si fidanzò con l’ufficiale italiano Domenico Caracciolo. Ha sposato Howard Preston (“Pete”) Garner il 24 novembre 1928, mentre era di stanza con la Croce Rossa ad Haiti. In seguito, si sposò per la seconda volta con William Stanfield nel 1934. Stanfield era un direttore d’albergo e vedovo con tre figli. La donna è morta all’età di 92 anni, nel novembre 1984.