Seria A, super offerta di Sky per le partite di Dazn: i dettagli

0
65

Clamorosa offerta di Sky a Dazn per poter garantire ai propri abbonati tutte le partite di Serie A sia dall’app di Sky Q che da un canale specifico: le cifre sono da capogiro.

serie a, super offerta di sky a dazn
Credit: Richard Heathcote/Getty Images

Sui diritti televisivi del triennio 2021/2024 della Serie A l’ultima pagina sembra non essere stata ancora scritta. È ormai noto che per le prossime tre stagioni sarà Dazn a trasmettere tutte e dieci le partite delle giornate di campionato: sette in esclusiva e tre in co-esclusiva. La piattaforma sportiva di streaming, in partnership con Tim, è riuscita ad aggiudicarsi all’asta i diritti tv mettendo sul piatto una cifra “monstre”, ben 840 milioni di euro a stagione.

Adesso però Sky con una mossa a sorpresa ha optato per il contropiede, presentando a Dazn una maxi offerta: almeno mezzo miliardo di euro all’anno per poter trasmettere tutta la Serie A anche nel prossimo triennio tramite un canale satellitare specifico e l’app di Sky Q. La clamorosa notizia è stata anticipata dal Sole 24 Ore e confermata dall’Ansa. La proposta dei 500 milioni di euro a stagione avrebbe però come scadenza l’inizio degli Europei, che partiranno domani, venerdì 11 giugno.

Ti potrebbe interessare anche -> Diritti tv Serie A: per tre anni su Dazn, battuta Sky

Serie A, la risposta di Dazn alla clamorosa offerta di Sky

Al momento né DaznSky hanno voluto rilasciare alcuna dichiarazione, e l’esistenza della proposta non è stata confermata. Tuttavia l’offerta sarebbe stata avanzata realmente e non solo: sarebbe già arrivata una risposta definitiva. Secondo le indiscrezioni di Bloomberg la piattaforma di streaming avrebbe respinto al mittente la super offerta.

Ti potrebbe interessare anche -> Dazn, ecco i nuovi prezzi per la prossima stagione

Sky era comunque consapevole che i margini per quello che sarebbe stato un clamoroso colpo di scena sarebbero stati molto ridotti a causa della partnership che Dazn ha già siglato in esclusiva con Tim, sia sotto il profilo tecnologico per la diffusione della rete, sia come distributore. Proprio per questo motivo l’innovativa piattaforma sportiva di streaming avrebbe ribadito la volontà di portare avanti il progetto già intrapreso con il gestore telefonico.