Aleida Guevara, chi è la pediatra cubana figlia del Che

0
220

Cosa sapere su Aleida Guevara, chi è la pediatra cubana figlia del Che: carriera, curiosità, impegno sociale e civile.

(screenshot video)

Classe 1960, Aleida Guevara March è la figlia maggiore di quattro figli nati da Ernesto “Che” Guevara e dalla sua seconda moglie, Aleida March. Dottoressa in medicina con sede presso l’ospedale pediatrico William Soler a L’Avana, ha anche lavorato come medico in Angola, Ecuador e Nicaragua. Esperta di assistenza sanitaria universale, appare nel film documentario Sicko di Michael Moore.

Leggi anche –> Mariella Enoc, chi è la donna: da sempre dalla parte dei bambini

La donna, che sulle orme del padre guerrigliero è impegnata in prima linea contro le ingiustizie del mondo, sebbene sia una non violenta, è una sostenitrice dei diritti umani e della riduzione del debito per le nazioni in via di sviluppo. Ha scritto un libro dedicato alla figura del presidente venezuelano Hugo Chavez.

Leggi anche –> Maurizio Fiasco, il sociologo che combatte il gioco d’azzardo

Chi è Aleida Guevara: la figlia del Che e la sua storia di impegno civile e sociale

Sebbene Aleida Guevara avesse solo quattro anni e mezzo quando suo padre lasciò Cuba per fomentare la rivoluzione in Congo, e quasi 7 anni quando fu giustiziato in Bolivia, ha ancora bei ricordi di lui. In particolare, ha raccontato che suo papà inventava storie di animali per i suoi figli lontani. Questo il racconto della donna: “Mio padre non ha avuto l’opportunità di godersi la nostra infanzia. Ma quando era via, che era la maggior parte del tempo, ci mandava storie e disegni su cartoline”.

La donna non ha mai nascosto di avere come punto di riferimento e modello di vita proprio il padre guerrigliero. Quando tiene discorsi in tutto il mondo, menziona spesso gli scritti del Che, osservando che trova i suoi diari particolarmente utili per le loro “intuizioni politiche e la maturità emotiva”. In più di un’occasione ha anche sostenuto: “Se solo avessi messo in pratica questo o quel suggerimento ora saremmo in una situazione migliore”. In un altro passaggio dei suoi interventi pubblici ha evidenziato: “Mio padre sapeva amare, e quella era la sua caratteristica più bella: la sua capacità di amare”. Mamma di due figlie, partecipa spesso a incontri pubblici come ospite internazionale, anche in Europa.