Green Pass: Draghi firma il Dpcm, in vigore dall’1 luglio

0
347

Il Green Pass è da oggi entrato ufficialmente nella sua fase applicativa. Con il Dcpm firmato dal premier Draghi dal primo di luglio il certificato verde sarà valido anche in Unione europea. Il Governo ha già reso operativa la relativa piattaforma digitale

BERLIN, GERMANY – JUNE 10: German Health Minister Jens Spahn holds up a smartphone with the CovPass app during a press conference announcing the CovPass vaccination certificates for smartphones on June 10, 2021 in Berlin, Germany. CovPass will provide international certification for those who have been fully vaccinated against COVID-19. Countries across the EU have been working on a common platform for digital vaccination certification in particular to promote international summer travel and tourism. (Photo by Andreas Gora – Pool/Getty Images)

Al via il Green Pass, il nuovo decreto ministeriale approva e rende operativo il certificato verde – in questo modo l’Italia si allinea al regolamento dell’Unione europea. Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, firmando il decreto, rende operativo il nuovo certificato che agevolerà “la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale”. Il Green Pass entrerà nella sua principale fase funzionale, l’1 luglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, i dati di oggi: 1.325 nuovi positivi e 37 morti

La certificazione è già disponibile per i soggetti con determinati requisiti – sarà disponibile, sia in formato digitale che cartaceo e consentirà di partecipare a cerimonie, eventi (anche sportivi), matrimoni, concerti, spettacoli dal vivo e quanto rientra nella fattispecie – sarà infatti possibile, per i possessori del Green Pass, potersi spostare anche tra Regioni di colore diverso, gialle, rosse o arancioni. La certificazione, oltre alla Struttura Commissariale per l’emergenza Covid-19, ha come “partner” diverse strutture istituzionali, come il ministero della Salute, e il ministero dell’Economia e delle Finanze, ma anche il ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale. Il QR code fungerà da garante, per verificare o meno la validità del Green Pass. La piattaforma digitale è stata realizzata  dall’azienda tecnologica Sogei. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, Oms: “Vaccini efficaci contro varianti”

Il certificato sarà rilasciato ai cittadini che avranno ricevuto la vaccinazione contro il Covid-19 o che abbiano effettuato nelle ultime 48h un tampone con esito negativo – il Green Pass sarà disponibile anche per i guariti dalla Covid-19. Il QR code dovrà essere mostrato al personale di controllo. Già dalla giornata di oggi i cittadini potranno ricevere il messaggio sulla propria utenza telefonica o la mail che confermerà la disponibilità del certificato e le istruzioni per la visualizzazione di quest’ultimo su pc, smartphone o tablet. Sarà possibile richiedere il Green Pass anche dal proprio farmacista o dal medico.