Il marito fa shopping e la moglie lo uccide: terribile la modalità del delitto

0
570

Ha una verità giudiziaria l’omicidio di Michael Baines ucciso, secondo la sentenza della Chester Crown Court dalla moglie Corinne

Omicidio Micheal Baines Corinne

Ha finalmente una verità giudiziaria l’omidicio di Michael Baines un uomo di 83 anni residente a Chester, nel Nord dell’Inghileterra. A ucciderlo, secondo la sentenza della Chester Crown Court, è stata la moglie, Corinne, 59 anni, da 38 anni sposata con l’uomo.

Incredibile la modalità di esecuzione del delitto. Il povero Michael Baines è morto per le conseguenze di gravissime ustioni dislocate sul oltre il 36% della superficie del corpo. Ustioni provocate dalla signora Corinne la quale, al culmine di una lite familiare, ha versato addosso all’uomo un’intera pila di acqua bollente mischiata con tre chilogrammi di zucchero.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Omicidio di Blessing Tunde, svolta nelle indagini: arrestato l’ex fidanzato

Si trattava di una parte della produzione di una marmellata di pere a cui la stessa Corinna stava lavorando. La pentola bollente è stata versata addosso all’uomo mentre dormiva aumentando così la diffusione sul corpo del composto.

Futili, futilissimi i motivi dell’insano gesto della signora Baines. Il marito pochi giorni prima aveva compiuto un’azione a lei sgradita. Si era recato a fare shopping con la figlia avuta da un precedente matrimonio.

Secondo quanto riportato dall’assassina il signor Michael aveva speso una cifra non concordata e superiore a quanto a loro disposizione. Una vicenda familiare che però è sfociata in un dramma.

Omicidio di Michael Baines, condannata la moglie Corinne

Secondo la Chester Crown Court la donna ha compiuto il gesto in maniera premeditata e soprattutto, dopo aver versato il liquido bollente sul corpo del marito, lo ha abbandonato a se stesso costingendolo ad una lenta e dolorisssima agonia.

Corinna Baines, infatti, dopo l’azione violenta si è recata da una vicina di casa alla quale ha confessato di “Aver fatto molto male” al marito. La vicina ha prontamente chiamato i soccorsi ma lo spettacolo che si è presentato agli occhi degli inquirenti era devastante. Michael Baines è morto cinque settimane dopo.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Landriano, anziana trovata morta in casa: nipote sospettato di omicidio

Questo fattore ha aggravato la sua posizione agli occhi della corte che, come anticipato, l’ha condannata a quindici anni di reclusione con l’aggravante dei futili motivi. Corinna Baines sconterà la sua pena presso il carcere femminile di Durham.