Caso Mauro Romano: è arrivata la svolta, si tratta dello sceicco?

0
1048

Dopo 44 anni, oggi arriva la svolta per il caso Mauro Romano, stando alle dichiarazioni dei genitori, il loro figlio scomparso è stato ritrovato e si tratta dello sceicco Mohammed Habtoor

Mauro Romano

Dopo la puntata di oggi del programma Storie Italiane, in onda su Rai 1, sembrerebbe non ci siano più dubbi riguardo all’identità di Mauro Romano, il bimbo scomparso ormai 44 anni fa. La madre che non si è mai persa d’animo nella ricerca del figlio, durante la puntata di Storie Italiane ha dichiarato: ” 44 anni di sofferenza, ma ora siamo alla svolta… siamo felici, ho sempre saputo che era vivo…“.

Potrebbe interessarti anche -> Denise Pipitone e Mauro Romano: cosa hanno in comune i 2 bambini scomparsi

Mauro Romano è lo sceicco Mohammed Habtoor

Da diversi anni la madre di Mauro, Bianca, aveva evidenziato delle somiglianze tra il figlio scomparso e lo sceicco Mohammed Habtoor. La somiglianza che ha fatto sperare la madre stava soprattutto in due cicatrici, una situata su una mano e una sul volto.

Leggi anche -> Scomparsa Mauro Romano, parla il fratello: “Lo sceicco Mohammed Al Habtoor mi invitò a Dubai”

Il padre di Mauro, Natale, durante il collegamento con Eleonora Daniele ha dichiarato:  “Abbiamo ricominciato a vivere, perché dopo anni di profonda sofferenza siamo giunti a un traguardo piuttosto confortevole. Provate a immedesimarvi nel dolore che provavamo verso nostro figlio, che non si riusciva a capire che fine avesse fatto. Adesso siamo arrivati a una conclusione che ci lascia sperare di poter essere contentissimi“.

Stando alle parole sia del padre che della madre di Mauro sembrerebbe che i due siano arrivati alla conclusione o alla conferma, questo non ci è dato ancora saperlo con certezza, che il loro figlio scomparso sia lo sceicco Mohammed Habtoor.

Leggi anche -> Mauro Romano scomparso nel ‘77, la mamma: “Quello sceicco è mio figlio”

Sino ad oggi le speranze dei coniugi Romano erano sempre state smentite: “La famiglia araba dal 2007 nega che quell’uomo, oggi ricchissimo, possa essere Mauro – ha dichiarato l’avvocato dei Romano, Antonio La Scala – Anche il padre, quando fu ascoltato dal console italiano nel 2008, ha sempre sottolineato come non si trattasse del bimbo scomparso in Italia”.