Giulia, scomparsa da Acilia: ritrovata, la ragazza sta bene

0
351

A lieto fine la vicenda di Giulia, l’adolescente scomparsa da Acilia venerdì notte: ritrovata, la ragazza sta bene.

(Facebook)

Si è risolta nel migliore dei modi la vicenda di Giulia, una ragazza di 17 anni che era scomparsa da Acilia, frazione di Roma, nella notte tra venerdì e sabato. Grande la preoccupazione dei suoi genitori, che avevano lanciato un appello anche attraverso la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’. Rilevante anche il tam-tam di condivisioni in Rete.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Nicola Tanturli: cosa sappiamo della scomparsa e del ritrovamento

A dare la notizia del ritrovamento dell’adolescente è stato un amico di famiglia, che su Facebook ha scritto: “La ragazza scomparsa da Roma, è stata ritrovata nel corso della notte, ringrazio tutti coloro che hanno collaborato nella diffusione dei messaggi di ricerca e nella condivisione dell’Appello, nonché tutti coloro che hanno collaborato attivamente alle ricerche”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Giallo Valsamoggia: Chiara Gualzetti trovata morta a 16 anni

Ritrovata Giulia, sparita da Acilia: cosa sappiamo finora

“Un vivo ringraziamento alle Forze dell’Ordine della Capitale per il loro incessante lavoro”, conclude il post dell’uomo, mentre da tutta Italia, nelle scorse ore, erano arrivate decine e decine di ricondivisioni dell’appello fatto sia dai genitori di Giulia, che da tutta una serie di conoscenti e amici di famiglia. Una vicenda che per fortuna sembra essersi conclusa nel migliore dei modi, sebbene non sia chiaro se la ragazza si sia allontanata volontariamente e con chi.

Stando alla ricostruzione, nella serata di venerdì 25 la ragazza è andata a cena fuori con un amico, quindi in un pub avrebbe incontrato il suo ex fidanzato. Con questi si sarebbe fermata nel locale, mentre l’amico se ne sarebbe tornato a casa da solo. Preoccupazione c’era stata per questa adolescente, ma per fortuna, tutto è finito nel migliore dei modi. Purtroppo, sono sempre di più gli adolescenti dei quali si perdono le tracce e in gran parte dei casi siamo di fronte a casi di allontanamento volontario.