Leonetta Lilly Marcotulli: storia della grande scultrice italiana

0
320

Leonetta Lilly Marcotulli, è la marquesa de la Penne, una spericolata donna di 90 anni dai mille aspetti. Una scultrice di successo, la quale ha conseguito un brevetto da pilota di alianti oltre che essere anche una pilota di auto da corsa.

Leonetta Lilly Marcotulli, chi è la scultrice italiana, carriera e successi (Youtube)
Leonetta Lilly Marcotulli, chi è la scultrice italiana, carriera e successi (Youtube)

La vita della scultrice è stata piena di arte e sport, è stata anche la protagonista per circa 30 anni della vita romana. Diventa famosa anche all’estero per le sue esibizioni alla guida di un’Alfa Romeo, con la quale partecipava a diverse corse negli anni dove le donne non avevano la patente.

Attualmente la donna ha 90 anni, ha dichiarato di esser stata l’unica ragazza in una famiglia di maschi, per questo motivo è cresciuta con i suoi fratelli e ha sempre amato fare cose da maschio.

Durante il soggiorno a Rieti cerco di pilotare auto da corsa e prendere il brevetto di aliante, proprio durante gli anni dove le donne non potevano prendere la patente.

Nel momento in cui si avvicinò alle auto da corsa, non si emozionò più di tanto, ma nel momento in cui diventò pilota di alianti, le sembrò di aver toccato il cielo con un dito.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 18app: come richiedere il bonus di 500 euro per i neo-maggiorenni

Leonetta Lilly Marcotulli, sceglie una strada controcorrente anche per la scultura

I suoi genitori l’hanno sempre lasciata libera di esprimersi, nel momento in cui hanno visto la sua vena artistica per la scultura, hanno coltivato la sua passione sin dai primi tempi.

La scultura da sempre ha attirato la donna, questo le dava modo di far nascere qualcosa dalle sue mani, tutti i suoi soggetti sono figure morbide e tondeggianti, ci sono anche strutture astratte e gatti.

La donna ha dichiarato anche di sentirsi più di Rocca Canterano anziché di essere romana, questo è il pese dove si trova la villa di famiglia che la accolse quando tornò dal Venezuela.

Proprio in quella nazione salì su una macchina da corsa per la prima volta, suo fratello la iscrisse per gioco, ma non era l’unica donna a partecipare alla gara.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Hana Kim, chi è la cantante sudcoreana di The Winner Is…

La sua gonna plissè soleil fu notata dalla stampa e dalle tv, che allora scrissero un articolo dedicato solamente alla sua corsa con la gonna. Suvito dopo arriverà il tempo di sposare Renzo per diventare la Marquesa de la Penne.

Nel momento in cui torna a Roma negli anni ’60, la donna avrà tre figli, si dedicher interamente alla scultura riscuotendo successo, espose i suoi marmi in diverse mostre in Italia e all’estero.

In questo modo si è guadagnata il soprannome “Lilly” la scultrice, le sue opere e il suo studio in via della Lungara a Trastevere è diventato una sorta di punto di ritrovo per diverse personalità famose, tra cui ci sono Mario Schifano, Tano Festa, Massimiliano Fuksas e Duccio Trombadori.