Caroline Crouch uccisa dal marito: aveva scoperto che trafficava droga

0
146

Caroline Crouch è stata uccisa dal marito, teme la polizia greca, perché aveva scoperto il suo coinvolgimento nel traffico di droga

(Screen video)

La polizia greca paventa che la giovane mamma inglese Caroline Crouch, appena 20 anni, sia stata uccisa dal marito, il 33enne pilota Babis Anagnastopoulos, nella loro casa ad Atene, capitale della Grecia, mentre la loro bambina piangeva, perché aveva scoperto che il consorte utilizzava il proprio elicottero per contrabbandare droga per conto dei cartelli del narcotraffico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Chiara Gualzetti, il video degli ultimi istanti: l’abbraccio prima dell’omicidio

L’uomo ha ammesso di aver inscenato un furto con scasso e di aver ucciso anche il loro cane Roxy per coprire il proprio uxoricidio e depistare gli investigatori che nel frattempo stanno passando al setaccio le sue finanze per capire come l’uomo riuscisse a finanziare il loro sontuoso tenore di vita: infatti, di recente la coppia è stata in vacanza a Dubai oltre ad aver acquistato una lussuosa casa ad Atene che gli investigatori sospettano sia stata pagata con i proventi illeciti legati al coinvolgimento del pilota 33enne nel traffico di droga.

Caroline Crouch uccisa dal marito: disapprovava il suo coinvolgimento nel traffico di droga

La polizia è convinta che Caroline avesse scoperto i traffici illeciti del marito e che li disapprovasse, ragion per cui, come rivelato da una fonte, il pilota era sempre più sospettoso nei suoi confronti tanto da accompagnarla anche alle sessioni di terapia di coppia perché temeva che spifferasse ciò che aveva scoperto sui suoi traffici, oltre aver installato un’app di tracciamento nel suo smartphone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Malika Chalhy, anche un cane da 2.500 euro dopo l’auto di lusso

Del resto, il padre di Caroline, David Crouch, ha confermato, al tabloid “The Sun”, che la figlia non avrebbe avuto remore nel lasciare il marito se avesse avuto la certezza di un suo coinvolgimento nel traffico di droga e che, comunque, la figlia era convinta che le voci che giravano sul conto del marito non fossero destituite di fondamento. Intanto, Anagnostopoulos si è scusato per aver ucciso la giovane moglie soffocandola con un cuscino “dopo aver perso le staffe“: se riuscirà a convincere la giuria di essere stato aggredito fisicamente e verbalmente da Caroline e che, quindi, l’uxoricidio non era premeditato, potrebbe vedersi ridurre l’ergastolo a soli 15 anni di detenzione.