Raffaella Carrà, i nipoti Federica e Matteo: “Faccio loro da padre”

0
893

Raffaella Carrà, i nipoti Federica e Matteo: “Faccio loro da padre”. Un racconto tenero e struggente di una donna straordinaria

Raffaella Carrà
Raffaella Carrà (Getty Images)

Nel giorno del dolore provocato dall’improvvisa scomparsa di Raffaella Carrà, vi sono due persone che sicuramente stanno soffrendo maledettamente per questa perdita. Non appartengono al mondo dello spettacolo, non fanno parte di quel microcosmo frequentato esclusivamente da VIP. Sono le persone più straordinariamente normali ma anche più straordinariamente legate a Raffaella Carrà perché fanno parte della famiglia di Raffaella Carrà.

Ti potrebbe interessare>>> Raffaella Carrà, ecco perché non aveva figli: “Il ginecologo ci disse…”

I loro nomi sono Federica e Matteo e sono i due figli del fratello di Raffaella Carrà prematuramente scomparso. Non essere diventata madre è stata una lacerante verità che Raffaella Carrà non aveva mai completamente accettato. Certo è che si può dare amore filiale in tanti modi, anche a chi non è naturalmente figlio tuo e questo Raffaella Carrà lo sapeva benissimo, perché lei tutto l’amore filiale di cui era capace lo ha orientato verso questi due ragazzi che persero il papà giovanissimi.

Altro che zia Raffaella, lei era madre, padre e zia tutto insieme, sempre. Come tutti i bambini anche Federica e Matteo erano belli vivaci ed hanno dato filo da torcere a Raffaella. Gli anni passavano, loro diventavano sempre più grandi e per Raffaella Carrà diventavano sempre più grandi le preoccupazioni, come per una madre come lei. Ogni momento libero da impegni di lavoro lo dedicava a loro, anche se non abitavano nella stessa città li sentiva vicini a lei. Sempre e comunque.

Ti potrebbe interessare>>> È morta Raffaella Carrà, lutto nella televisione italiana

Se oggi Federica e Matteo piangono la morte della zia Raffaella Carrà è perché oggi è come se avessero perduto, per la seconda volta, un padre. Hanno incontrato l’amore di Raffaella Carrà quando erano ancora adolescenti, poi sono diventati una ragazza ed un ragazzo ed infine una donna ed un uomo. Di quell’amore si sono nutriti e lo hanno respirato ogni volta la andavano a trovare a casa sua. Oggi è come se avessero perduto, per la seconda volta, un padre. Perché Raffaella Carrà è stata il loro papà: “La dimensione genitoriale si può vivere in tanti modi…”. Raffaella Carrà i nipoti, la dimensione genitoriale che si può vivere in tanti modi, tutto questo lo conosceva bene, accidenti se lo conosceva. Benissimo.