Félix Auger-Aliassime, chi è l’avversario di Berrettini ai quarti di Wimbledon

0
407

Ecco chi è Félix Auger-Aliassime, l’avversario di Matteo Berrettini ai quarti di finale di Wimbledon, match in calendario domani

Félix Auger-Aluassime (Getty Images)

Se Lorenzo Sonego si è dovuto inchinare a Sua Maestà Roger Federer, con 8 titoli in bacheca il tennista più vincente di sempre sull’erba di Wimbledon, che si è imposto in tre set, 7-5; 6-4; 6-2, in poco più di 2 ore di gioco, Matteo Berrettini, numero 7 del seeding e 9 del ranking Atp, è approdato ai quarti di finale dei “Championship” dopo aver liquidato in tre set, in appena un’ora e 46 minuti di gioco, il bielorusso Ivashka, numero 79 del mondo. Un vero exploit, quello del romano, visto che il numero del tennis italiano è appena il terzo azzurro ad aver raggiunto i quarti di finale a Wimbledon dopo Adriano Panatta nel 1979 e Davide Sanguinetti nel 1998.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Il Gran Premio d’Australia di Formula 1 annullato per Covid

A tentare di sbarrare la strada all’azzurro, unico sopravvissuto del drappello italiano all’All England Club, sarà il canadese Félix Auger-Aliassime, numero 16 del seeding, che a sorpresa, dopo una maratona di 4 ore e con il quinto set giocato dopo l’interruzione per la pioggia, si è sbarazzato del più quotato Alexander Zverev, numero 6 del ranking. Ma chi è questo Carneade, almeno per i non appassionati e i non addetti ai lavori, della racchetta? Conosciamo, quindi, più da vicino la giovane promessa del tennis mondiale che proverà a negare una storica semifinale al nostro Matteo Berrettini.

Félix Auger-Aliassime, chi è l’avversario di Berrettini ai quarti di Wimbledon. Il primo classe 2000 a entrare tra i top 30

Il canadese Félix Auger-Aliassime, nato a Montreal, l’8 agosto del 2000 (stesso giorno di Roger Federer), da un papà maestro di tennis, originario del Togo, Sam Aliassime, da cui ha appreso la passione per la racchetta, e da una mamma del Quebec, Marie Auger, che gli ha trasmesso quella per il pianoforte, è il nuovo fenomeno del circuito pro essendo il primo classe 2000 a essere entrato nella top 30.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Caravaggio: vero nome, carriera e curiosità sul vincitore di Musicultura

In singolare, nel circuito maggiore, ha conquistato per otto volte la finale subendo altrettante sconfitte mentre il 14 ottobre 2019 ha raggiunto la posizione numero 17 del ranking ATP, suo best ranking. In doppio si è aggiudicato al primo tentativo il Master 1000 di Parigi-Bercy nel 2020 in coppia con Hubert Hurkacz. Ciò che colpisce del suo gioco è la grande capacità nel colpire la palla che rende il suo gioco adatto ad ogni superficie: infatti, pur formatosi sulla terra, in seguito, migliorando il servizio e l’attacco a rete, è riuscito ad adattarsi bene anche ai campi veloci. Il ventenne tennista canadese è felicemente fidanzato con la bellissima Nina Ghaibi. Sulla giovane non si sa molto ma dalle foto Instagram è possibile ammirarne l’aspetto fisico e dedurre che viaggia molto.