Finanziamento illecito, Renzi: “Sono tranquillo, nulla di illegale”

0
206

Accusato di finanziamento illecito e di false fatturazioni, l’ex Premier Matteo Renzi, su Rtl 102.5, si difende: “Indaghino pure, sono tranquillo, non ho fatto nulla di illegale”

L’ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi (Getty Images)

Non solo cattive notizie dal fronte giudiziario per l’ex Premier Matteo Renzi che è indagato per finanziamento illecito e false fatturazioni, insieme al “manager dei Vip” Lucio Presta, dalla Procura della Repubblica di Roma: al centro dell’inchiesta il docufilm su Firenze, andato in onda sull’emittente televisiva Discovery, per la cui realizzazione Presta “girò a Renzi quasi 500 mila euro, cifra ritenuta fuori mercato“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Matteo Renzi e il “manager dei vip” Lucio Presta indagati per finanziamento illecito

Laura Bovoli, madre del leader di Italia Viva, infatti, è stata assolta, dopo un’ora di Camera di Consiglio, dal Tribunale di Cuneo: era accusata di concorso nella bancarotta fraudolenta documentale di una società cuneese. Il processo era legato al fallimento, nel 2012, della società che si occupava di diffusione di volantini e pubblicità della grande distribuzione. Bovoli era a capo di una società di Rignano sull’Arno che riceveva appalti dalle grandi catene di supermercati. Tuttavia, l’ex Presidente del Consiglio, ai microfoni di Rtl 102.5, si è focalizzato sull’inchiesta giudiziaria che lo vede coinvolto non mancando di censurare il sensazionalismo dei giornali più influenti nel dare la notizia dell’avviso di garanzia notificatogli: “Naturale che, quando c’è attenzione sulle questioni giudiziarie, se c’è un avviso di garanzia, ci sono i giornaloni che fanno le prime pagine“.

Finanziamento illecito, Matteo Renzi: “Nulla di illegale. Gli italiani sono stanchi di giochini sulla pelle delle persone”

Dopo la premessa di cui sopra, l’ex Presidente del Consiglio è entrato nel merito della questione professando la propria innocenza e rivendicando, quindi, l’assoluta correttezza del proprio operato: “Chi come me è assolutamente tranquillo perché non ha fatto nulla di illegale non ha nessun problema. Sono certo della correttezza di quanto abbiamo fatto”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Salerno, indagati un magistrato e un generale della GdF per corruzione

Gli italiani sono stanchi dei giochini sulla pelle delle persone. Possono fare tutte le indagini che vogliono perché io sono tranquillissimo, la vera scommessa è aspettare il tempo galantuomo che farà chiarezza. Se ci sono delle questioni che riguardano me piena disponibilità ad andare negli uffici giudiziari a spiegare quello che è successo”, ha continuato il leader di Italia Viva che ha poi ricordato di aver appena dato alle stampe un libro in cui “ho raccontato perché secondo me vanno cambiate delle cose, a cominciare dalla giustizia. Possono fare tutte le indagini che vogliono, io sono tranquillissimo ma è il cittadino comune che non può permettersi di aspettare e non può permettersi di andare in radio e in tv a dire che il tempo chiarirà”.