Lutto Juve: grave perdita per la squadra bianconera

0
148

Lutto Juve: grave perdita per la squadra bianconera. A soli 68 anni ci ha lasciato Antonio Canese, il cuoco storico della società bianconera

Screenshot Antonio Canese Cuoco Juventus
Screenshot Antonio Canese Cuoco Juventus

Chissà quante volte avremo sentito definire una società di calcio “una famiglia“. Una famiglia numerosissima, quasi una famiglia allargata, poiché composta da tanti settori, diversi tra loro, che convivono “sotto lo stesso tetto”, unite da un Nome che tutto abbraccia e coinvolge. Una società di calcio non è certo soltanto la squadra che scende in campo a disputare le partite. Quella la si potrebbe definire come la punta di un iceberg, è quello che tutti vedono, ma, se s’inizia a scendere, si scoprirà un mondo composto da centinaia di persone che lavorano, lavorano, lavorano…

Ti potrebbe interessare>>> Palermo, 12enne muore schiacciato dalla porta di un campo da calcio

L’elenco delle professioni e dei professionisti, delle mansioni e dei lavoratori quotidianamente impegnati all’interno di una società di calcio sarebbe lunghissimo. Possiamo soltanto fare qualche esempio. Il Magazziniere, il personale addetto alla cura dei campi dove si effettuano gli allenamenti, per passare poi allo staff medico fino alla marea di contabili che curono i conti milionari di una società professionistica. E poi vi è una figura che, quasi istituzionalmente, ha assunto un valore fondamentale all’interno di questa grande famiglia proprio in virtù dell’importanza del ruolo che ricopre: Il Cuoco.

Lutto Juve, la società piange il suo cuoco ufficiale

Oggi la Juventus piange il Suo Cuoco, piange colui che l’ha accompagnata a tavola per decenni, che ha preparato piatti per festeggiare le vittorie e per lenire le sconfitte. Il 19 luglio la società torinese ha perso il suo Antonio Canese, il suo cuoco in termini ufficiali, uno della famiglia Juventus nella realtà. Perché Antonio Canese prima di essere uno chef conosciuto ed apprezzato a livello nazionale, era uno juventino DOC. L’aveva seguita in tante trasferte, anche lui era allo Stadio Heysel, anno 1985, nella notte più tragica della storia bianconera.

Ti potrebbe interessare>>> Proposta di matrimonio sul campo di calcio: il video è virale

Aveva soltanto 68 anni Antonio Canese, era malato da tempo. Da giovane aveva militato nelle file dello Spezia, altri colori a cui Antonio era molto legato. Porto Venere, dove gestiva il suo famosissimo ristorante La Marina, gli ha tributato l’ultimo saluto. Lo piangeranno e rimpiangeranno in tanti, sicuramente tutti coloro che lo hanno conosciuto nei suoi tanti anni di “milizia” bianconera, a cominciare da Marcello Lippi, suo grande amico. “Da oggi niente sarà più come prima“, così lo ricorda lo Juventus Club Doc. La grande “famiglia” bianconera è in lutto, perché ha perso un suo componente. Importante. Unico.