Lina Sastri, il dramma della morte del fratello Carmine: ucciso dal Covid

0
75

La vita privata di Lina Sastri, il dramma della morte del fratello dell’attrice, Carmine: ucciso dal Covid a gennaio di quest’anno.

Lina Sastri col fratello Carmine

Il programma televisivo Techetecheté, in onda su Raiuno subito dopo l’edizione serale del telegiornale, è oggi interamente dedicato a una grande attrice e cantante di origini partenopee, Lina Sastri. L’attrice di ‘La posta in gioco’ è stata a lungo, nel corso degli anni Ottanta e Novanta, una delle più nazionalpopolari nel nostro Paese. Di lei ultimamente si sono un po’ perse le tracce, ma sono tanti ad amarla ancora.

Ti potrebbe interessare anche -> Lina Sastri e Diego Armando Maradona: storia di una grande amicizia

Anche per tale ragione, il suo pubblico le ha manifestato grandissima vicinanza, quando lo scorso gennaio, ha perso il fratello Carmine, che si era ammalato e aveva contratto il Covid-19. Il Coronavirus, purtroppo, non ha dato scampo all’uomo, a cui sua sorella attrice era davvero molto legata, come si evince dal suo intenso ricordo.

Ti potrebbe interessare anche -> Lina Sastri, chi è l’ex marito Ruben Celiberti: carriera e curiosità

L’attrice Lina Sastri ricorda Carmine, il fratello morto per il Coronavirus

Lina Sastri stimava tantissimo il fratello maggiore, deceduto a gennaio scorso all’età di 73 anni. Dopo la sua morte, a lui ha dedicato parole importanti sui social network. Aveva infatti evidenziato: “Era un Re. Un gigante. Un Eroe romantico”. La cantante e attrice partenopea aveva sottolineato come il Covid-19 fosse un “assassino” che ha vinto la battaglia contro suo fratello. Ma altresì ci teneva a sottolineare come mai nulla potrà cancellare il ricordo del fratello maggiore.

“Ogni immagine di bellezza lo rispecchierà” – furono le strazianti parole che l’attrice Lina Sastri ha dedicato al fratello scomparso e che resteranno indelebili – “Ogni nota di Mozart farà risuonare la sua felicità. Ogni brillante ispirazione lo risveglierà. Ogni rischiosa azione lo ricorderà. E creerà un ristorante in cielo. Carmine non può morire. È indimenticabile”. Una guida, Carmine Sastri, per la sorella minore Lina. Continua a esserlo anche oggi, mesi dopo questo tragico decesso.