Dramma Diano Marina: auto con 5 giovani si schianta, bilancio grave

0
245

Dramma Diano Marina: auto con 5 giovani si schianta, bilancio grave. Un morto e quattro ricoverati in gravi condizioni

Screenshot Incidente Diano Marina (1)
Incidente Diano Marina

Ancora sangue sulle nostre strade, ancora un’altra giovane vittima che si aggiunge ad un rosario di nomi infinito. L’evento tragico questa volta è avvenuto a Diano Marina, un piccolo centro della provincia di Imperia, in Liguria. E’ notte fonda, sono quasi le 4 del mattino, quando sul rettilineo di via Generale Ardoino, una Fiat Punto si schianta contro un cancello di un’officina.

Ti potrebbe interessare>>>  Incidenti monopattini a Milano, otto in due giorni: grave un 34enne

A bordo dell’auto vi sono cinque giovani piemontesi, residenti nella provincia di Cuneo, in vacanza nella Riviera di Ponente. Nel tragico schianto uno di loro ha perso la vita, mentre gli altri quattro sono stati riucoverati in ospedale, esattamente al Santa Corona di Pietra Ligure, in codice rosso date le loro gravi condizioni. Il giovane deceduto è molto probabilmente il conducente della vettura. Matteo, questo il nome della giovane vittima, è deceduto prima che potesse avvenire il suo trasferimento in ospedale, troppo gravi le ferite riportate nel violentissimo impatto.

Dramma Diano Marina. Lo scenario dell’incidente

Quando sono arrivati ​​i soccorsi si sono trovati dinanzi ad uno spettacolo terribile. La Fiat punto completamente distrutta e cinque giovani corpi agonizzanti. Prontamente intervenuto sul posto il personale sanitario del 118 di Imperia con l’ausilio del 118 di Albenga. Immediato anche l’intervento vigili del fuoco e dei carabinieri della stazione di Diano Marina, cui spetterà il triste compito di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Ti potrebbe interessare>>>  Statale 106 Jonica: morti 2 ragazzi, nuova strage stradale

Dalle prime, immediate ricostruzioni il tragico incidente può avere avuto origine dall’alta velocità della vettura sulla quale viaggiavano i cinque giovani piemontesi. Proprio l’impatto violentissimo dell’auto contro il cancello di un’officina meccanica fa presupporre che l’auto viaggiasse a velocità elevata. Un istante ed il conducente ha perso il controllo del veicolo. Le indagini in corso chiariranno se l’alta velocità sia stata l’unica causa o una delle cause della tragedia. Ancora sangue sulle nostre strade, ancora un’altra vittima, ancora un’altra famiglia che piange un suo giovane figlio.