Irma Testa: chi è la prima medaglia olimpica della boxe femminile

0
164

Conosciamo meglio Irma Testa, la giovane pugile azzurra entrata nella storia per essersi assicurata la prima medaglia olimpica della boxe femminile italiana a Tokio 2020. Ecco cosa sapere.

irma testa, chi è la pugile
James Chance/Getty Images

Alle Olimpiadi di Tokio 2020 la pugile italiana Irma Testa ha già scritto la storia: sarà la prima medaglia olimpica azzurra del pugilato femminile. Nei quarti della competizione dei pesi piuma (54-57 kg) si è infatti imposta nettamente sulla canadese Caroline Veyre (29-28, 29-28, 29-28, 30-27, 30-26) approdando in semifinale.

Dato che nei Giochi olimpici si assegnano due terzi posti, almeno la medaglia di bronzo è assicurata. “Una gran bella soddisfazione – ha commentato dopo il match – voglio dedicare questo risultato al mio maestro e a tutto il movimento del pugilato italiano femminile”. Adesso Irma Testa in semifinale se la dovrà vedere sul ring con la filippina Nesthy Petecio: la sfida è in programma sabato 31 luglio alle 6,40 italiane.

Ti potrebbe interessare anche -> Daniele Garozzo, medaglia olimpica nella scherma: ecco chi è

Irma Testa: cosa sapere della pugile azzurra

Irma Testa non è soltanto la prima pugile italiana ad aver conquistato una medaglia olimpica. Ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 è stata la prima esponente femminile della boxe azzurra a partecipare a un’Olimpiade, diventando un punto di riferimento. In quell’occasione è stata però sconfitta ai quarti di finale. Nata il 28 dicembre del 1997 a Torre Annunziata, l’atleta si è avvicinata al mondo della boxe all’età di 10 anni. Nel 2012, soli 14 anni, ha vinto la sua prima medaglia europea, un bronzo in Polonia.

Nel 2013 ha poi conquistato la medaglia d’argento in Ungheria e ha vinto il suo primo Mondiale della categoria juniores a 52 kg in Bulgaria. L’anno successivo ha vinto l’argento mondiale categoria Youth e ha poi partecipato alle Olimpiadi giovanili di Nanjing in Cina, vincendo la medaglia d’argento. Nel 2015, a 17 anni, è poi riuscita a conquistare l’oro ai Mondiali femminili Juniores di Taiwan, nella categoria 57 kg Youth. Nell’agosto dello stesso anno, per la medesima categoria, si è laureata campionessa europea di pugilato. Dopo l’esperienza del 2016 alle Olimpiadi di Rio, ha partecipato ai Campionati dell’Unione europea di Cascia 2017 vincendo la medaglia di bronzo.

Ti potrebbe interessare anche -> Tokyo 2020, solo argento per la Bacosi nella gara skeet del Tiro a Volo

Nell’estate del 2019 è poi diventata in Spagna campionessa europea della categoria 57 kg (pesi piuma). Non tutti sanno che Irma Testa nel 2018 è stata protagonista di un docufilm intitolato Butterfly, che narra la sua ascesa nel mondo del pugilato. Le informazioni sulla vita privata della giovane atleta azzurra sono pochissime e non è chiaro se sia single o fidanzata. Su Instagram, dove condivide post sulla sua attività sportiva e sul suo tempo libero, conta oltre 18mila followers.