Notte di San Lorenzo: le frasi più belle da dedicare su Facebook e Whatsapp

0
366

Notte di San Lorenzo, ecco a voi le frasi più belle sulle stelle cadenti da dedicare su Facebook e Whatsapp alle vostre dolci metà.

Notte di San Lorenzo, ecco a voi una lista di aforismi e frasi romantiche da condividere su Whatsapp e Facebook (Getty Images)
Notte di San Lorenzo, ecco a voi una lista di aforismi e frasi romantiche da condividere su Whatsapp e Facebook (Getty Images)

Durante questa sera, tutti saremo con il naso all’insù per vedere le stelle cadere ed esprimere un desiderio affinchè si avveri. La tradizione narra che nelle stelle cadenti ci siano le lacrime versate da San Lorenzo durante il supplizio.

Questa è una delle notti più romantiche dell’estate, tutti sperano di veder brillare quella stella, per godersi lo spettacolo e magari sperare in un desiderio speciale con la propria dolce metà.

Abbiamo raccolto una serie di frasi, aforismi e citazioni dedicate alla notte delle stelle cadenti, potrete inviarle ad amici, al vostro amore o alla persona che vi interessa da tanto tempo su Whatsapp, Telegram o Facebook.

Notte di San Lorenzo, da Nietzsche a Bob Marley sino a Ligabue tutti i migliori aforismi

Mi piace pensare che tutti siamo la stella cadente di qualcuno, il desiderio più ricorrente, il suo pensiero più insistente. Quel sogno ad occhi chiusi che diventa speranza ad occhi aperti”. Questa è stata scritta da Antonio Curnetta.

“Chissà che le stelle cadenti non si lancino nel vuoto solo per vedere i nostri occhi stupirsi”. Scritta da Fabrizio Caramagna.

“Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi”. Il celebre Nietzsche ha scritto questa frase.

Se esprimi un desiderio è perché vedi cadere una stella, se vedi cadere una stella è perché stai guardando il cielo, se stai guardando il cielo è perché credi ancora in qualcosa”. Un aforisma di Bob Marley.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Perseidi della Notte di San Lorenzo, dove e come vedere le stelle cadenti

Se vedete una stella cadente, trattenetela nel vostro cuore: è l’anima di qualcuno che è stato capace di dare amore in questo mondo”. Scritto e pensato da Sergio Bambarén.

Magari a volte gli angeli fumano e quando arriva l’arcangelo buttano via i mozziconi: ecco perché vedi le stelle cadenti”. Vladimir Nabokov è l’autore di questa frase.

Tutta la materia di cui siamo fatti noi l’hanno costruita le stelle, tutti gli elementi dall’idrogeno all’uranio sono stati fatti nelle reazioni nucleari che avvengono nelle supernove, cioè queste stelle molto più grosse del Sole che alla fine della loro vita esplodono e sparpagliano nello spazio il risultano di tutte le reazioni nucleari avvenute al loro interno. Per cui noi siamo veramente figli delle stelle”. Margherita Hack la mente pulsante di questo aforisma.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Belen, il messaggio romantico per Antonino: un anno d’amore

Una stella cadente non serve ad esaudire un desiderio. Serve a dirci che la bellezza, per quanto passeggera ed inafferrabile, può cambiarci dentro”. Fabrizio Caramagna è l’uomo che ha scritto queste parole.

Le stelle cadenti ci ricordano ogni anno che c’è sempre qualcosa in cui sperare, c’è sempre qualcosa da desiderare. Ama, sogna, desidera e le stelle faranno da contorno alla tua luce”. Stephen Littleword, l’autore di questa citazione.

Siamo tutti nati nel fango, ma alcuni di noi guardano alle stelle”. Oscar Wilde.

Hai mai visto una stella cadente? Devi sapere che esse durano un istante, ma mentre brillano, il loro sfavillio non è uguale a nessun’altra stella nel cielo, e tutte le altre cessano di diffondere la loro luce, appena si confrontano con lei”. Il romantico Sergio Bambarén.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Belen e Antonino, amore a gonfie vele: spunta un romantico tatuaggio

Dubita che le stelle siano fuoco, dubita che il sole si muova, dubita che la verità sia mentitrice, ma non dubitare mai del mio amore”. Anche William Shakespeare ha scritto riguardo le stelle.

E anche le stelle cadono, alcune sia fuori che dentro. Per un desiderio che esprimi te ne rimangono fuori altri cento!” Non poteva mancare il grande rocker e artista, Ligabue.