Netflix lancia Luna Park: serie italiana di intrighi e famiglie anni ’60

0
130

Su Netflix arriva Luna Park, la serie italiana ambientata a Roma: scritta da Isabella Aguilar, regia di Leonardo D’Agostini e Anna Baby Negri

Netflix Luna Park
Luna Park (screen trailer Netflix)

Siamo nel cuore della dolce vita, la capitale italiana pullula di speranze dopo gli orrori della guerra che meno di vent’anni prima aveva sfregiato la città. Questa è l’ambientazione di Luna Park, la serie italiana prodotta da Netflix che ha già annunciato l’uscita il prossimo 30 settembre, giorno in cui saranno caricate tutti gli episodi della prima stagione.

La scoperta di vari intrecci del passato che condizioneranno anche il futuro hanno inizio proprio in un Luna Park dove si incontrano Nora che lì lavora come giostraia, e Rosa, appartenente a una famiglia abbiente. L’incontro non sarà decisivo solo per le ragazze per per entrambe le rispettive famiglie, i Marini e i Gabrielli.

A da quel punto che si snoda tutta la storia con intrighi e amori, segreti e l’incontro-scontro tra le diverse generazioni protagoniste della trama.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Damiano dei Maneskin a Un medico in famiglia: il cantante nella fiction

Luna Park su Netflix, il trailer

creen trailer Netflix

I componenti della famiglia Marini sono Nora (Simona Tabasco) mentre i suoi genitori sono Antonio (Tommaso Ragno) e Stella (Ludovica Martino). La ragazza ha anche una nonna, Miranda, interpretata da Milvia Marigliano, mentre Mario Sgueglia veste i panni di zio Ettore.

I personaggi dei Gabrielli sono invece Rosa che è interpretata da Lia Greco, la ragazza che incontra Nota, mentre suo fratello Giggi è Guglielmo Poggi e Paolo Calabresi è Tullio, loro padre. Fabrizia Sacchi, invece, è la madre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amanda Lear e il nuovo compagno: “Lo fanno due volte al giorno”

Dal trailer ufficiale è facile intuire che il punto centrale della storia è la scomparsa della sorella di Rosa che chiede a Nora di aiutarla a ritrovare; ogni cosa fa pensare che la ragazza scomparsa sia proprio lei.