Morto Alberto Gaviglio, tra i fondatori della band Locanda delle fate

0
279

Addio ad Alberto Gaviglio, musicista e cofondatore della famosa band astigiana Lacanda delle fate. L’album “Forse le lucciole non si amano più” è rimasto nella storia del rock progressive italiano.

morto alberto gaviglio di locanda delle fate
Alberto Gaviglio (foto Facebook)

Lutto nel mondo della musica italiana. Dopo aver lottato a lungo contro una grave malattia, è morto il musicista Alberto Gaviglio. Originario di Acqui Terme, in Piemonte, è stato uno dei fondatori della storica band astigiana Locande delle fate. Molti testi del gruppo rock progressive erano stati scritti da lui, flautista e chitarrista. Gaviglio oltre a dedicarsi alla musica era anche architetto e per diversi anni ha insegnato presso l’Istituto d’arte Benedetto Alfieri di Asti. Ad annunciare la morte del musicista sono stati gli altri componenti della band.

Ti potrebbe interessare anche -> UB40, lutto tremendo: morto Brian Travers, dramma nella musica

Morto Alberto Gaviglio: il toccante addio della band Locanda delle fate

Il gruppo astigiano Locanda delle fate ha raggiunto l’apice del successo alla fine degli anni Settanta. L’album intitolato “Forse le lucciole non si amano più” è rimasto negli annali della musica italiana. Fondata nel 1977, la band rock progressive era stata protagonista di una reunion nel 2010 in occasione di Asti Musica, mentre nel dicembre del 2017 aveva organizzato l’ultimo concerto ufficiale al Teatro Alfieri.

“Siamo scossi e addolorati dalla notizia nel condividerla con la grande famiglia della Locanda delle Fate in tutto il mondo. Che il passaggio ti sia lieve Alberto”, ha scritto il tastierista Maurizio Muha. “Con lui se ne va il musicista, ma soprattutto l’amico che ha contribuito a realizzare il sogno di sette ragazzi – ha scritto il bassista Luciano Boero – Che tu possa continuare ad inventare favole volando su quei prati della fantasia dove, grazie a te, le lucciole vivranno per sempre”.

Ti potrebbe interessare anche -> “Esaurimento nervoso”, il passato di Vasco Rossi: confessione drammatica

“Ieri abbiamo perso un musicista, un poeta, un amico, un grande”, ha scritto invece il tastierista Oscar Mazzoglio, sottolineando di non riuscire a trovare parole adatte per esprimere il dolore per la scomparsa di Aberto Gavigli. Numerosi i messaggi di cordoglio sui social sia degli appassionati del “prog” che dei fan della storica band.