Milano, incendio in un grattacielo di 15 piani: il cantante Mahmood tra gli inquilini – VIDEO

0
380

Milano, mastodontico incendio in un grattacelo di 15 piani. Tra gli inquilini anche il famoso cantante vincitore del Festival di Sanremo, Mahmood. Non ci sarebbero stati feriti gravi, ”solamente” circa 20 persone intossicate.

Milano incendio
Grattacielo in fiamme a Milano in via Antonini numero 33 (Screen)

Un bruttissimo incendio ha interessato questo pomeriggio la Torre del Moro, un palazzo di lusso di 15 piani in via Antonini numero 33 a Milano. Tra gli inquilini del grattacielo, anche il vincitore del Festival di Sanremo, Mahmood. Nello specifico l’incendio è divampato intorno alle ore 17.45.

I Vigili del Fuoco hanno tempestivamente spento le fiamme e fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita gravemente nell’incendio. Circa venti persone, invece, sono ”solamente” rimaste intossicate.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Genoa-Napoli 1-2, partenopei a punteggio pieno: tabellino e highlights dell’incontro

Milano incendio in un grattacielo, il video dell’accaduto

Tutte le famiglie residenti nel palazzo sono state fatte evacuare. Ai microfoni dell’ANSA un condomine ha raccontato come la causa dell’incendio siano stati i pannelli che ricoprivano l’edificio. “Ci avevano detto che i pannelli che ricoprivano il palazzo erano ignifughi, invece sono bruciati rapidamente come fossero burro. Saranno i tecnici a fare una verifica – ha sottolineato il condomine – ma ricordo perfettamente che ci avevano detto che i pannelli erano resistenti al fuoco”.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Heather Parisi, le accuse sul vaccino: scontro con il virologo Roberto Burioni

Il sindaco della città di Milano, Beppe Sala, ha riferito che non ci sarebbero stati feriti gravi o vittime. Inoltre, nel dettaglio, ha affermato: “Molti inquilini del palazzo sono negli ospedali con un paio di jeans e una maglietta e non hanno niente altro. Stiamo trovando delle camere d’albergo però è chiaro che queste persone hanno perso tutto. Vanno valutate in tempi brevi le responsabilità”.