Afghanistan: i talebani hanno escluso le ragazze dalle scuole secondarie

0
396

Il comportamento dei talebani, nonostante le promesse, era prevedibile. In Afghanistan le donne stanno subendo nuovamente le restrizioni del potere dei taliban, tornando, come in un triste déjà vu alla metà degli anni 90, durante il dominio dei talebani che durò poi fino al 2001.

(Photo by Paula Bronstein /Getty Images)

Durante la governance che i talebani hanno portato avanti tra il 1996 e il 2001, i diritti delle donne erano arrivate in Afghanistan ai minimi storici. Le scuole erano state precluse al sesso femminile e la donna aveva subito un forte ridimensionamento sociale. Oggi, come allora, la donna afghana sta rivivendo lo stesso incubo e le stesse paure di un tempo. I talebani hanno infatti deciso di escludere dall’anno accademico delle scuole secondarie, tutte le ragazze. La BBC, ha spiegato come molte ragazze, apprendendo la notizia abbiano reagito con grande delusione e frustrazione: “Dovrei rimanere a casa e aspettare che qualcuno bussi alla porta e mi chieda di sposarlo? È questo lo scopo di essere una donna?” ha dichiarato una studentessa all’emittente americana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> BBC, Afghanistan: 20 civili uccisi nella valle del Panshir

Le promesse fatte dai talebani sembrano fumo dissolto dopo il caos ospitato da Kabul, con sangue dolore e devastazione, figli di un crollo delle pochissime certezze che gli afghani riversavano nelle forse militari della NATO. La stessa BBC ha poi spiegato che, nella giornata di venerdì, i talebani hanno sostituito il ministero delle Donne con un dipartimento atto a fare rispettare la Sharia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> In Afghanistan due giornalisti sono stati picchiati dai talebani

In questo modo, i diritti che le donne avevano conquistato negli ultimi 20 anni e gli sforzi collettivi, sembrano adesso cadute sotto gli attacchi dei talebani. E proprio quel viaggio indietro alla fine dello scorso secolo, riporta a quando i talebani avevano istituito la polizia morale, un dispiegamento che si occupava del controllo e della repressione di comportamenti di chi non rispettava la Sharia. L’esclusione delle ragazze tra i 13 e i 18 anni, rischia di invalidare il diritto all’educazione per migliaia e migliaia di donne. Un diritto che in Afghanistan, dopo la caduta dei talebani nel 2001 aveva garantito gli effetti a lungo termine dell’educazione, che ora rischia invece di crollare sotto i colpi del potere talebano.