I Bastardi di Pizzofalcone, le location di Napoli: dov’è girata la serie

Le storie dei Bastardi di Pizzofalcone sono ambientate nel capoluogo campano: quali sono i luoghi della fiction targata Rai

Piazza del Plebiscito (foto Facebook)

A Napoli, a Pizzofalcone, c’è un commissariato famoso. È quello dei “bastardi” inventati da Maurizio De Giovanni. In realtà oltre ai personaggi è inventato anche il commissariato mentre è reale il luogo, sopra piazza Plebiscito e al monte Echia, primo agglomerato urbano della città in antichità.

Per la trasposizione televisiva dei romanzi dello scrittore napoletano, ovviamente le bellezze della città ma anche i posti meno caratteristici sono fondamentali per l’occhio del telespettatori. Per la terza stagioni alcuni luoghi sono nuovi, altri invece sono già stati utilizzati anche nelle precedenti.

Il commissariato è stato creato proprio a Pizzofalcone, presso Palazzo Carafa di Santa Severina mentre per gli uffici del magistrato Piras (Carolina Crescentini), la location è il Centro Direzionale, dove anche nella realtà c’è il tribunale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maurizio De Giovanni, il grande scrittore noir napoletano: ecco chi è

I Bastardi di Pizzofalcone, le scene del centro storico

Piazza San Domenico (Facebook)

La casa del magistrato è a Villa Gallotti a Posillipo, uno dei quartieri più signorili della città mentre quella di Lojacono (interpretato da Alessandro Gassman), è in largo Sellaria. Ovviamente non poteva mancare uno dei posti più belli di Napoli, la Certosa di San Martino, e neanche il centro storico e le sue strade più belle, da piazzetta Nilo a piazza San Domenico Maggiore e piazza del Gesù, poi Santa Lucia a Pallonetto, vicino il lungomare, e i Quartieri Spagnoli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Brian May parla di Freddie Mercury: ecco chi era prima di incontrarmi

Immancabile piazza del Plebiscito e piazza Trieste e Trento, all’esterno del Palazzo Reale, e la vicinissima Galleria Umberto I. Tra le porte di Napoli hanno fatto sfondo alle vicende dei poliziotti Porta Capuana e Porta San Gennaro. Sono state girate scene anche a via Chiaia e nella chiesa di Sant’Eligio Maggiore.