Alec Baldwin, dramma sul set: lei è morta, c’è un responsabile

0
190

Alec Baldwin mentre girava un film ha usato una pistola di scena: la fotografa è rimasta uccisa: la causa se confermata fa molta rabbia

Emergono nuovi dettagli sulla vicenda di Alec Baldwin e di quanto è successo sul set nei giorni scorsi. I giornali americani riportano una versione importante.

Alec Baldwin
Alec Baldwin (Getty Images)

Aveva fatto molto distutere quanto successo in questi giorni durante le riprese del film Rust che passerà alla storia perché macchiato da una morta per arma da fuoco, purtroppo a telecamere spente e fuori dal copione ma nella realtà.

Mentre giravano a Bonanza Creek Ranch, nel New Mexico, vicino a Santa Fe, è rimasta uccida la direttrice della fotografia, la 42enne Halyna Hutchins, per un colpo sparato involontariamente dall’attore con un’arma che doveva essere usata per il film. In ospedale era andato anche il regista Joel Souza, ricoverato in terapia intensiva presso il Christus St. Vincent Regional Medical Center.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pedro Almodovar, perché il regista non ha figli: il vero motivo

Caso Alec Baldwin, cos’ha scoperto la polizia sul set

Alec Baldwin
Alec Baldwin (Getty Images)

Secondo quanto riportato da TMZ, la pistola di scena che ha ucciso Halyna Hutchins era stata usata da alcuni componenti della troupe per gioco durante una pausa dalle riprese, utilizzando proiettili reali e questa potrebbe essere la spiegazione del perché c’erano munizioni vere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> In diretta con la febbre, “E le norme anti Covid?”: È bufera

La testata riporta inoltre che la polizia ha rinvenuto sul set che si è trasformato nella scena del crimine, proiettili veri e salve nella stessa area. Questo punto darebbe un’ulteriore e fondamentale spiegazione del perché un colpo, risultato purtroppo fatale, sia finito nella pistola di scena, uccidendo la donna.